11-08-2020
AULSS 3

Controllo sul deposito, vendita ed utilizzo dei prodotti fitosanitari

loghi_FAS_2.gif

I prodotti fitosanitari sono sostanze chimiche impiegate per la protezione delle piante dai parassiti, per il controllo delle infestanti e per la conservazione dei prodotti vegetali.

L'esposizione prolungata ai principi attivi presenti nei fitosanitari può costituire un rischio per la salute degli operatori e di altri gruppi di popolazione esposti.

Uso sostenibile dei prodotti fitosanitari

PAN - Banner.jpg

Il decreto dei Ministeri delle politiche agricole, dell’ambiente e della salute del 22 gennaio 2014, ha adottato il Piano di azione nazionale per l’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari (PAN).
L’adozione del PAN era prevista dall’articolo 6 del decreto legislativo 14 agosto 2012, n. 150 "Attuazione della direttiva 2009/128/CE che istituisce un quadro per l’azione comunitaria ai fini dell’utilizzo sostenibile dei pesticidi".
 Il PAN si prefigge i seguenti obiettivi:

  1. Ridurre i rischi e gli impatti dei prodotti fitosanitari sulla salute umana, sull'ambiente e sulla biodiversità;
  2. Promuovere metodi di difesa delle colture alternativi all’uso eccessivo dei fitofarmaci, come la difesa integrata e l’agricoltura biologica;
  3. Proteggere gli utilizzatori dei prodotti fitosanitari e la popolazione;
  4. Tutelare i consumatori;
  5. Salvaguardare l'ambiente acquatico e le acque potabili;
  6. conservare la biodiversità e tutelare gli ecosistemi.

Nella nostra Regione, in relazione alla particolare caratterizzazione del suo tessuto economico-produttivo, la problematica riguardante il corretto impiego dei prodotti fitosanitari assume una considerevole importanza.
Il Progetto Regionale FAS “Fitosanitari - Ambiente – Salute” approvato con la DGR n. 136 del 31.1.2003, rappresenta l’avvio dell’iniziativa di prevenzione e tutela della salute adottata dalla Regione del Veneto, in riferimento alla problematica dell’impiego dei prodotti fitosanitari.
Nel rispetto della normativa vigente l’iniziativa regionale di prevenzione in materia di prodotti fitosanitari considera le seguenti principali tematiche/ambiti di intervento:
• le annuali dichiarazioni di vendita dei prodotti fitosanitari;
• il sistema dei controlli, da parte dei Dipartimenti di Prevenzione delle Aziende ULSS, sulle attività di vendita ed impiego dei prodotti fitosanitari;
• le iniziative di sensibilizzazione ed educazione alla salute sul corretto impiego dei prodotti fitosanitari.


Dichiarazioni di vendita dei prodotti fitosanitari

Vendita.JPG

Secondo la prescrizione normativa (art. 42 DPR 23.4.2001 n. 290, come modificato dal DPR 28.2.2012 n. 55), i rivenditori di prodotti fitosanitari, utilizzando il sito WEB dedicato (FAS WEB - www.arpa.veneto.it/fas), devono inviare all’Autorità competente regionale, entro il secondo mese successivo alla fine di ciascun anno solare, le dichiarazioni dei prodotti fitosanitari venduti l'anno precedente, per la successiva trasmissione degli stessi dati al SIAN (Servizio Informativo Agricolo Nazionale) che li elabora su scala nazionale.

Istruzioni operative (per i rivenditori)


Certificato di abilitazione all'acquisto e all'impiego dei prodotti fitosanitari

corso-patentino-fitosanitari-latina-cesma_0.jpg

Dal 26 novembre 2015 è scattato l'obbligo di possesso di un apposito patentino per chiunque intenda acquistare e/o utilizzare a titolo professionale agrofarmaci, pesticidi e tutte le altre sostanze necessarie nei trattamenti delle piante coltivate.

Si potrà conseguire il patentino previsto dalla legge frequentando un corso di 20 ore; chi è in possesso di specifici titoli di studio (laureati in chimica, medicina e chirurgia, medicina veterinaria, scienze biologiche, farmacia, i diplomati in farmacia e i periti chimici) è esentato dalla partecipazione al corso, così come chi è in possesso di diploma di istruzione superiore di durata quinquennale o di laurea, anche triennale, nelle discipline agrarie e forestali, biologiche, naturali, ambientali, chimiche, farmaceutiche, mediche e veterinarie ma deve sostenere l'esame.

Il patentino sarà indispensabile per acquistare tutti i prodotti fitosanitari destinati a un uso professionale, a prescindere dalla loro classificazione ed etichettatura di pericolo; chi non ne sarà in possesso potrà acquistare ed utilizzare solamente prodotti destinati a un uso non professionale (in base alla nuova classificazione dei prodotti, che verrà definita con apposito regolamento).

Il "certificato di abilitazione all'acquisto e all'utilizzo" dei prodotti fitosanitari (questo il nome corretto del patentino), rilasciato dalle Province alle persone maggiorenni, è personale, mantiene la sua validità su tutto il territorio nazionale per cinque anni e deve riportare i dati anagrafici e la foto dell'intestatario, la data di rilascio e quella di scadenza, oltre la quale deve essere rinnovato su richiesta del titolare.

Iscrizione al corso: l'interessato deve rivolgersi ad uno degli Enti di Formazione autorizzati da AVEPA (http://www.avepa.it/fitosanitari-utilizzatori).

Per rinnovare il certificato non va sostenuto alcun esame, ma è indispensabile partecipare, nell' arco del periodo di validità del certificato, a specifici corsi o iniziative di aggiornamento. Ciò vale per tutti i soggetti, anche per quelli in possesso dei titoli di studio precedentemente elencati.

Si segnala la recente uscita della "Guida per il corretto impiego dei prodotti fitosanitari" (http://www.venetoagricoltura.org/basic.php?ID=5618) edita da Veneto Agricoltura e realizzata da un gruppo di esperti di Regione del Veneto, ARPAV, Veneto Agricoltura e di alcune Aziende ULSS del Veneto. Questa pubblicazione è il testo di studio per quanti devono seguire il corso e sostenere l'esame per il "Certificato di abilitazione all'acquisto e utilizzo dei Prodotti fitosanitari"


Certificato di abilitazione alla vendita dei prodotti fitosanitari

A decorrere dal 26 novembre 2015, chiunque intenda svolgere un’attività di vendita di prodotti fitosanitari deve essere in possesso di uno specifico certificato di abilitazione; tale certificato viene rilasciato alle persone in possesso di diplomi o lauree in discipline agrarie, forestali,
biologiche, ambientali, chimiche, mediche e veterinarie,a condizione che abbiano frequentato appositi corsi di formazione ed ottenuto una valutazione positiva sulle materie previste.
I certificati sono validi cinque anni ed alla scadenza sono rinnovati, a richiesta del titolare, previa verifica della partecipazione a specifici corsi
di aggiornamento.

Sono fatte salve, fino alla loro scadenza, con possibilità di rinnovo secondo le prescrizioni del Piano, le abilitazioni alla vendita rilasciate ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 23 aprile 2001, n. 290, e successive modificazioni.

Il certificato è rilasciato dal Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda ULSS con sede nel capoluogo provinciale, la quale è sede del corso per venditori di prodotti fitosanitari e a cui va inviata la domanda.


Abilitazione alla consulenza sull'uso sostenibile dei prodotti fitosanitari

A decorrere dal 26 novembre 2015 il certificato di abilitazione alla consulenza (decreto legislativo n. 150/2012, art. 8.3) costituisce un requisito obbligatorio per svolgere attività di consulente nell'ambito della difesa fitosanitaria a basso apporto di prodotti fitosanitari, indirizzata anche alle produzioni integrata e biologica, all'impiego sostenibile e sicuro dei prodotti fitosanitari e ai metodi di difesa alternativi.

Con delibera di Giunta Regionale del Veneto n. 1101 del 18 agosto 2015 sono state date precise disposizioni in merito.

Chi può ottenere il certificato di abilitazione per consulenti

I soggetti che intendono ottenere il certificato di abilitazione all'attività di consulenza nell'ambito della difesa fitosanitaria a basso apporto di prodotti fitosanitari devono:

Per rinnovare il certificato non è necessario sostenere alcun esame, ma è indispensabile partecipare, nell'arco del periodo di validità  del certificato, a specifici corsi o iniziative di aggiornamento della durata minima di 16 ore. Ciò vale per tutti i soggetti.


RILASCIO DELLE AUTORIZZAZIONI SANITARIE PER I LOCALI DI DEPOSITO E VENDITA

Ogni esercizio di vendita di prodotti fitosanitari e relativi coadiuvanti deve essere autorizzato, ai sensi degli artt. 21 e 22 del D.P.R. 290/2001.
L’autorizzazione è rilasciata dal Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda ULSS (facsimile domanda).
A tal fine il legale rappresentante dell’impresa deve presentare domanda al Responsabile del Dipartimento di Prevenzione che, dopo aver verificato l’idoneità dei locali e il possesso del certificato di abilitazione per il personale addetto alla vendita, provvede direttamente al rilascio dell’autorizzazione.

Requisiti dei locali di deposito e vendita dei prodotti fitosanitari - Opuscolo INAIL


link.pngLINK

- BANCA DATI FITOSANITARI MINISTERO DELLA SALUTE

- BANCA DATI PATENTINI RILASCIATI DA AVEPA
 

Azienda Ulss 3 Serenissima
sede legale: via Don Tosatto 147 - 30174 Mestre
C.F. e P.I.: 02798850273

Per scrivere al Protocollo:
e-mail: azienda.sanitaria@aulss3.veneto.it   pec: protocollo.aulss3@pecveneto.it