I cookie ci aiutano a migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando ad utilizzare il sito internet fornite il vostro consenso al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Accetto Info

Trasporti

Con deliberazione n.411 del 29/6/12 questa A.U.L.S.S. ha affidato all’Associazione Volontaria di Pubblica Assistenza “Croce Verde” di Adria per due anni a fare data 1/7/2012, tra l’altro, il servizio di trasporto sanitario.

Il servizio è attivo tutti i giorni feriali, dal lunedì al sabato dalle ore 7.00 alle ore 20.00, per le tipologie d’intervento di cui all’allegato A) delle DGR n.1411/2011.

Il Distretto provvederà, per quanto di competenza, alla programmazione dei trasporti secondari diurni per le tipologie e con le modalità che di seguito si riassumono:


A. TRASPORTO PER PRESTAZIONI AMBULATORIALI
A1) Definizione: trasporto del paziente (andata e ritorno) dal domicilio ad una struttura ospedaliera o ambulatoriale per l’esecuzione di visite, accertamenti strumentali, terapie;

A2) Richiesta: la richiesta d’intervento a favore dell’assistito residente nell’AULSS deve pervenire al Distretto almeno due giorni prima della data della prestazione;

A3) Onere del Servizio a carico del SSR: solo per gli utenti allettati o – comunque – non deambulanti/trasportabili con altro mezzo ed alle seguenti condizioni

  • Prestazione nei 30 gg. successivi ad un ricovero ospedaliero su certificazione del medico di famiglia, fatti salvi i casi di pazienti presi in carico dal medico specialista ospedaliero e    dal medesimo certificati che non competono al Distretto;
  •  Pazienti affetti da neoplasia per l’esecuzione del ciclo chemio o radio-terapico, su certificazione del medico curante di famiglia, fatti salvi i casi di pazienti presi in carico dal medico specialista ospedaliero e dal medesimo certificati che non competono al Distretto,
  • Pazienti in ADI, previa certificazione del medico del Distretto territorialmente competente,
  • Pazienti con particolari condizioni di disagio socio-economico, previa certificazione del medico del medico del Distretto territorialmente competente e su segnalazione dei servizi sociali,
  • Pazienti degenti in RSA convenzionate su posto letto autorizzato, solo per effettuazione di prestazioni che NON richiedono particolari dotazioni strumentali e qualora lo specialista ospedaliero sia impossibilitato ad eseguire la prestazione in loco, previa certificazione del medico curante da cui risulti anche la tipologia di prestazione da eseguire,
  • Pazienti degenti in RSA gestite direttamente dall’AULSS (ex Ospedali Psichiatrici), previa certificazione del medico curante che attesti la necessità di trasporto in ambulanza,
  • Pazienti degenti presso Hospice e strutture per stati vegetativi permanenti e per mielolesioni (nessuna certificazione).


Per la presa in carico dell’onere, la sussistenza dei requisiti e la presenza dell’eventuale certificazione deve essere verificata all’atto della prenotazione.

A4) Servizi a parziale carico dell’utente: con applicazione delle tariffe agevolate previste dal tariffario per gli utenti che non presentano le condizioni di cui al precedente punto A3) ma che rientrano nei seguenti quadri attestati da certificazione medica

  • Allettati per inabilità al controllo posturale
  • Con difficoltà di deambulazione per concomitanti condizioni morbose non gravemente invalidanti
  • Con qualsiasi tipo di invalidità accertata al 100% ed indennità di accompagnamento in condizione permanente di non deambulabilità.


A5) Servizi a totale carico dell’utente: l’azienda ULSS non è tenuta a garantire tali servizi qualora non avesse disponibilità di mezzi ma, nel caso, può svolgerli ponendo a carico dell’utente la tariffa prevista dal tariffario regionale

  • Accesso a strutture extraospedaliere (es. Centri di Riabilitazione)
  • Visite medico-legali, riconoscimento invalidità, visite INAIL, impianti ed ausili protesici (esclusi gli ausili per arti inferiori)
  • Trasporti per prestazioni di Medicina fisica e riabilitativa presso strutture accreditate/non accreditate
  • Trasporti per cure termali
  • Visite specialistiche e prestazioni diagnostiche presso strutture accreditate/non accreditate per l’esecuzione di prestazioni non prenotate tramite il CUP o di prestazioni in regime di attività libero-professionale con onere a carico dell’utente
  • Visite specialistiche e prestazioni diagnostiche presso strutture non accreditate, anche qualora sussistano le condizioni di cui al suddetto punto A3)
  • Trasporti sanitari richiesti in ragione di difficoltà logistiche di natura non sanitaria o per la presenza di barriere architettoniche.” La richiesta di trasporto (all. n.1), compilata e sottoscritta dal medico, deve essere consegnata dal cittadino al Distretto in tempo utile all’organizzazione del servizio.


N.B. Qualora tutto o parte dell’onere dovesse essere posto a carico dell’utente, il Distretto consegnerà a quest’ultimo apposito stampato con indicazione del costo del servizio in argomento (vd. modulo allegato). L’utente dovrà provvedere al pagamento anticipato, rispetto alla data fissata per il trasporto, esibendo presso la CASSA/CUP dell’Ospedale di Chioggia o della Cittadella Socio Sanitaria di Cavarzere lo stampato ricevuto dal Distretto quindi, al fine dell’acquisizione dell’autorizzazione, consegnare al Distretto medesimo copia della ricevuta quietanzata.
Alla mancata completezza delle richieste conseguirà la negazione della convalida.

Ultimo aggiornamento: 28-4-2014
Condividi questa pagina: