I cookie ci aiutano a migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando ad utilizzare il sito internet fornite il vostro consenso al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Accetto Info
> > > > SPISAL - Servizio prevenzione igiene sicurezza ambienti di lavoro

Spisal - Servizio prevenzione igiene sicurezza ambienti di lavoro


Direttore: dott. Teresio Marchì
organigramma di servizio

Sedi
Direzione (Distretto Veneziano): p.le S. Lorenzo Giustiniani 11/D Venezia-Zelarino
come arrivare
Distretto Mirano-Dolo: Riviera 29 Aprile 2 Dolo, Presidio Ospedaliero edificio 31B
visualizza la piantina
Distretto Chioggia: Borgo S. Giovanni 1183/A, edificio ex ANFASS

Segreterie:
Direzione (Distretto Veneziano)
P.le S. Lorenzo Giustiniani 11/D Venezia-Zelarino, secondo piano stanza n° 216
aperta al pubblico: dal lunedì al giovedì 9.00 - 12.30; lunedì e giovedì 14.30 - 16.30
sportello telefonico: 041 2608471 dal lunedì al giovedì 9.00 - 12.30
Segreteria unica Distretti Mirano-Dolo e Chioggia
Riviera 29 Aprile 2 Dolo, Presidio Ospedaliero edificio 31B, primo piano stanza n° 3
aperta al pubblico: dal lunedì al giovedì 9.00 - 12.30; lunedì e giovedì 14.30 - 16.30
sportello telefonico: 041 5133955 dal lunedì al giovedì 9.00 - 12.30
sportello telefonico per le attività ambulatoriali: 041 5133442 dal lunedì al giovedì 10.00 - 12.00, lunedì e giovedì 14.30 - 16.30
Servizio fax per segnalazioni urgenti (attivo h 24)
Direzione (Distretto Veneziano): 041 2608445
Distretti Mirano-Dolo e Chioggia: 041 5133504

Mail
Direzione (Distretto Veneziano): spisal@aulss3.veneto.it 
Distretti Mirano-Dolo e Chioggia: spsal.dolo@aulss3.veneto.it 
Pec: protocollo.aulss3@pecveneto.it
 
La missione dello SPISAL è la prevenzione degli infortuni e delle malattie causati e correlati al lavoro attraverso il miglioramento delle misure di controllo delle condizioni di rischio dei processi produttivi e la promozione della salute nelle comunità lavorative.
Per lo SPISAL gli obiettivi di lungo periodo sono il benessere lavorativo, la tutela dell’individuo come persona e come lavoratore, il contrasto delle diseguaglianze generate dal lavoro. Per questo lo SPISAL, con il coinvolgimento attivo delle parti sociali ed istituzionali presenti sul territorio, realizza e partecipa ad iniziative che si propongono di diffondere la cultura della prevenzione e di promuovere comportamenti e atteggiamenti consapevoli in tema di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.
Tali obiettivi vengono perseguiti utilizzando in modo flessibile gli strumenti di prevenzione resi disponibili dalle norme di legge, integrando le attività di vigilanza, controllo e assistenza con quelle più proprie della polizia giudiziaria.
Per rispondere all’articolazione e complessità richieste dai LEA, il Servizio si caratterizza per la multidisciplinarietà degli operatori: medici del lavoro, chimici, ingegneri, psicologi, tecnici della prevenzione, assistenti sanitari, infermieri professionali, specificatamente formati per acquisire competenze specialistiche sui rischi lavorativi, sui danni alla salute e sulle misure di prevenzione, nonché sugli aspetti legislativi connessi a tali temi.
Le attività di controllo e vigilanza dello SPISAL sono realizzate su programmi regionali o aziendali, su richiesta dell'Autorità Giudiziaria e altri Istituzioni aventi titolo, nonché su segnalazione degli utenti.
Modulo di segnalazione
Tali attività si svolgono attraverso il controllo dell’idoneità e completezza delle misure di prevenzione presenti negli ambienti di lavoro con riferimento al D.Lgs. 81/08 e s.m.i., e ad altre norme riguardanti specifici ambiti o rischi quali ad esempio i porti (D.Lgs. 272/99) o la radioprotezione (D.Lgs. 230/95). Le verifiche possono riguardare anche il rispetto di norme tecniche (UNI, ISO, CEI) e linee guida o circolari regionali (Circ. Reg. Veneto 13/97) e nazionali, nonché documenti di intesa Sato-Regioni in tema, ad esempio, di prevenzione di abuso di alcol ed assunzione di droghe al lavoro, e valutazione del rischio stress lavoro correlato.
Ove l’attività di vigilanza accerti la violazione delle leggi in materia di igiene e sicurezza sul lavoro, il Servizio provvede a redigere specifici provvedimenti per l’attuazione delle necessarie azioni correttive (prescrizione ex art. 20 D.Lgs. 758/94), sospensione ex art. 14 D.Lgs. 81/08 e le eventuali sanzioni di carattere penale o amministrativo; tali attività sono svolte dal personale con qualifica di Ufficiale di Polizia Giudiziaria.
Le attività di medicina del lavoro (visite mediche e accertamenti) sono finalizzate alla sorveglianza sanitaria degli ex esposti a cancerogeni professionali, alla definizione dell’idoneità lavorativa, alla valutazione dei ricorsi avverso il giudizio dei medici competenti aziendali (art. 41 D.Lgs. 81/08), alla valutazione dei soggetti con malattia professionale o esiti di infortunio sul lavoro, alla consulenza per la definizione eziologica delle patologie a fine di diagnosi e cura, alla gestione dei casi correlati allo stress in ambito di lavoro, agli accertamenti sanitari su gruppi omogenei di lavoratori al fine di controllarne le condizioni di rischio.
Tutte le attività svolte dal Servizio si esplicano nel rispetto del Codice di Disciplina dell’Azienda ULSS 3 Serenissima e di procedure formalizzate di lavoro.
Tramite lo sportello informativo, vengono fornite informazioni generali e specialistiche per facilitare l’accesso alle diverse prestazioni.
In particolare lo SPISAL svolge le seguenti attività:
 

- attività ispettive 

- prestazioni

 

Modulistica per l'utenza

La modulistica è reperibile e scaricabile all’interno delle singole voci di attività, prestazioni e notifiche.

Informativa per pagamenti on-line


Documentazione del Servizio: 


Link utili

Ultimo aggiornamento: 30-11-2018
Condividi questa pagina: