I cookie ci aiutano a migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando ad utilizzare il sito internet fornite il vostro consenso al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Accetto Info
> > Al Suem di Dolo-Mirano una nuova ambulanza col marchio Ulss 3 Serenissima

Al Suem di Dolo-Mirano una nuova ambulanza col marchio Ulss 3 Serenissima

lunedì 09 Gennaio 2017
ambulanza_serenissima_ps_dg1_small - Copia.jpgLa prima ambulanza con il marchio dell’Ulss 3 Serenissima è in forza al Suem di Dolo-Mirano. “E’ il primo mezzo di soccorso – spiega il Direttore Generale Giuseppe Dal Ben – che nella livrea richiama e presenta l’Azienda unica che nasce dalla fusione delle tre Ulss di Venezia, Chioggia e del Miranese. Evoca la nuova grande Azienda con le scritte che porta, e la evoca anche per come, sulla strada, sarà pronta a prestare soccorso a cui, in questo territorio più vasto, avrà bisogno”.
Dal primo gennaio 2017 la nuova macchina sarà operativa sul territorio. E’ un mezzo moderno, che rimpolpa il parco macchine sempre aggiornato del Suem della Riviera e del Miranese, ora composto da 6 ambulanze più 1 auto medica (ex Suv aziendale trasformato con l’arrivo del Dg Dal Ben) per il Pronto Soccorso di Dolo, e di altrettante 6 ambulanze più un’altra auto medica per il Pronto Soccorso di Mirano. Mezzi importanti che garantiscono h24 una risposta alle chiamate di soccorso del territorio di Dolo-Mirano-Noale, in stretta collaborazione con la Centrale Operativa di Mestre che ne gestisce la operatività. La nuova ambulanza, che sostituisce una ormai obsoleta, fornisce un migliore confort per il paziente trasportato, sia per le sospensioni pneumatiche di ultima generazioni che per il nuovo tipo di climatizzazione.
Si tratta di una macchina che permette ai sanitari del Suem di praticare la rianimazione di alto livello sul territorio, grazie alle apparecchiature avanzate e di ultima generazione con cui è stata attrezzata (ad esempio defibrillatori capaci di trasmettere il tracciato dal luogo dell'evento all'Unità Coronarica - dotazione presente nell'Ulss 13 dal 2008 -  respiratori automatici, materiali per intubare il paziente, immobilizzatori per politraumatizzati, vani termici e refrigerati per trasporto farmaci, ecc.). Le ambulanze di cui l’Ulss si è dotata negli ultimi mesi possono essere paragonate a delle vere e proprie “terapie intensive mobili”. E’ come se l’Ospedale si muovesse e andasse sul luogo dell’evento.
In queste macchine c’è tutto quello che serve per gestire e stabilizzare un paziente critico fino all’arrivo nella struttura ospedaliera più idonea a curarlo”.
“Le chiamate di soccorso – ha aggiunto il responsabile del Dipartimento delle Emergenze della Ulss 13 Pietro Pacelli - sono in costante aumento e le proiezioni per il 2016 prevedono un numero di interventi che supererà i 16.500 nel solo territorio Dolo-Mirano con un aumento del 10% rispetto al 2015 all’interno di un contesto ampio come quello veneziano della Serenissima che vede in provincia ben 76mila soccorsi gestiti dalla centrale operativa di Mestre”.
Condividi questa pagina:
Ricerca nel sito