I cookie ci aiutano a migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando ad utilizzare il sito internet fornite il vostro consenso al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Accetto Info
> > Sicurezza in medicina, efficienza in medicina: sabato gli specialisti a convegno a Mestre al Padiglione Rama

Sicurezza in medicina, efficienza in medicina: sabato gli specialisti a convegno a Mestre al Padiglione Rama

venerdì 08 Novembre 2019
Sicurezza ed efficienza in medicina: torna sabato 9 novembre al Padiglione Rama di Mestre l'evento che è divenuto ormai un appuntamento tradizionale per la comunità scientifica non solo veneziana. Il titolo “Efficienza e sicurezza delle cure nel terzo millennio. Yes we can” dà già il segno dell'atteggiamento con cui il tema verrà affrontato e della volontà degli operatori del settore di migliorare ulteriormente il servizio reso alla cittadinanza.

La sicurezza delle cure è un obiettivo assolutamente prioritario del sistema sanitario, ma i margini di miglioramento sono ancora ampi: la letteratura scientifica evidenzia che a livello mondiale ancora un'ampia percentuale degli eventi avversi in medicina è evitabile. “Serve il massimo impegno, quindi, per rendere un servizio sempre più sicuro. Pensiamo – sostengono il Presidente ed il Responsabile scientifico del convegno, il dottor Maurizio Rizzo e il dottor Fulvio Di Tonno – che la cittadinanza e gli operatori della sanità debbano essere alleati nella ricerca di un sistema che sia al tempo stesso sempre più efficiente e sempre più sicuro. E per giungere ad un equilibrio tra sicurezza ed efficienza, necessario perché il sistema pubblico deve certamente eliminare sprechi ed incongruenze, nel quadro del Convegno si parlerà quindi anche di appropriatezza, e cioè del delicatissimo problema della corretta tempistica nella erogazione delle prestazioni sanitarie. E’ nozione comune che con le risorse attualmente disponibili non è possibile dare tutto a tutti subito, ed è quindi fondamentale per il medico saper fare scelte corrette, ispirate  a criteri di giustizia ed equità”.
Medici, infermieri e tecnici partecipanti ascolteranno le relazioni del professor Claudio Cordiano, uno dei padri della chirurgia italiana, del professor Jacques Bellghiti, specialista francese già presidente della Società Internazionale di Chirurgia Epatobiliare, e del professor Paolo Fornara, un italiano divenuto Presidente della Società Tedesca di Urologia. Medici di fama mondiale, ma non solo: presenteranno le loro relazioni Paolo D’Agostino e Salvatore Aleo,  giuristi delle Università di Torino e di Catania, Anna Aprile, docente di Medicina legale a Padova, l’avvocato Giuseppe Sacco, Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Venezia, ed il magistrato, scrittore e giornalista Carlo Nordio.

I Presidenti degli Ordini dei Medici e degli Infermieri, Giovanni Leoni e Marina Bottacin, parleranno della qualità di vita degli operatori sanitari:  argomento fondamentale, perché  è necessario garantire la loro sicurezza,  ma anche quella dei cittadini di essere curati da persone in stato di benessere psicofisico; il dottor Bortoluzzi affronterà il cruciale, e sempre più attuale,  tema della appropriatezza; altre relazioni riguarderanno i temi delicati della erogazione delle terapie (Marta Pannetto), delle allergie (Andrea Zancanaro), delle trasfusioni (Gianluca Gessoni) e della terapia anticoagulante (Roberto Moretti). Non mancherà uno spazio dedicato al grave problema delle infezioni, che mietono ancora oggi in Italia un alto numero di vittime: di esso si occuperanno Andrea Barelli, infettivologo, e l’infermiera specializzata Corinna Barbieri.
Condividi questa pagina:
Ricerca nel sito