I cookie ci aiutano a migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando ad utilizzare il sito internet fornite il vostro consenso al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Accetto Info
> > Giornata Mondiale della Fisioterapia: a Chioggia si stila il bilancio del progetto “Cammina cammina” dove la fisioterapia è anche prevenzione

Giornata Mondiale della Fisioterapia: a Chioggia si stila il bilancio del progetto “Cammina cammina” dove la fisioterapia è anche prevenzione

sabato 07 Settembre 2019
Anche quest’anno, l’8 settembre, ricorre la Giornata Mondiale della Fisioterapia. E’ un modo per porre attenzione su un settore sanitario tanto importante quanto, spesso, poco appariscente. La fisioterapia si conosce davvero solo quando si entra in contatto con essa e, il più delle volte, ci si stupisce di quanto sia esteso il suo campo d’azione. Ormai da diversi anni, ad esempio, è ampiamente coinvolta in uno degli obiettivi più ambiziosi della sanità mondiale, ossia quello della prevenzione. Fare prevenzione, anche per il fisioterapista, significa lavorare per informare, preparare e affiancare le persone allo scopo di limitare lo sviluppo di malattie.
“Per questo motivo – ha spiegato il Dottor Andrea Roncato, Responsabile della Unità Operativa di Terapia Fisica e Riabilitazione dell’Ospedale di Chioggia -  nel corso di questa estate la Fisioterapia e la Cardiologia dell’Ospedale di Chioggia della Ulss 3 hanno collaborato realizzando, su idea del Direttore Generale Giuseppe Dal Ben, un progetto finalizzato al benessere dei villeggianti e dei residenti. Nel contesto dell’ormai consolidato Progetto regionale “Vacanze Sicure”, pensato per offrire sicurezza e serenità a tutti coloro che frequentano le nostre spiagge, si sono realizzati cinque incontri denominati “Cammina cammina” per illustrare i benefici che derivano dal fare attività fisica, anche semplice come il cammino di buon passo (camminata veloce)”.
Gli incontri si sono svolti nei mesi di luglio e agosto direttamente sulle spiagge, precisamente presso i Bagni Smeraldo (Isola Verde), Bagni Astoria, Lido Sabbia D’Oro, Lungomare e Clodia, che volentieri hanno ospitato questa nuova iniziativa. Gli infermieri della Unità Operativa di Cardiologia e la fisioterapista della Unità Operativa di Medicina Fisica e Riabilitazione, insieme a Chinesiologi (cioè laureati in scienze motorie magistrali) che hanno offerto la loro collaborazione, hanno illustrato, ciascuno dal proprio punto di vista, come e perché fare esercizio fisico.
“I partecipanti – ha raccontato la coordinatrice dei Fisioterapisti dell'Ospedale di Chioggia Laura Bondesan -hanno potuto far valutare ai professionisti della salute la propria pressione arteriosa, frequenza cardiaca, ritmo cardiaco e saturazione d’ossigeno prima, durante e dopo una seduta di esercizio fisico che consisteva in una camminata sulla battigia. La camminata durava circa un’ora, durante la quale ciascuno teneva il passo secondo il proprio livello di allenamento, con i “docenti” distribuiti lungo il gruppo per garantire sicurezza e continuare a fornire informazioni dettagliate a chi fosse interessato. Nessun partecipante ha accusato problemi svolgendo il programma e in diversi casi è stato possibile dare dei consigli personalizzati alla fine della camminata”. I circa 100 partecipanti che hanno accettato di registrarsi (molti di più sono stati in realtà coloro che si sono di fatto uniti al gruppo) avevano età media 50 anni e hanno dichiarato unanimemente un gradimento della iniziativa pari a 4 su 4 (il massimo). Gli incontri saranno riproposti il prossimo anno, perfezionati e ampliati.



 
Condividi questa pagina:
Ricerca nel sito