I cookie ci aiutano a migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando ad utilizzare il sito internet fornite il vostro consenso al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Accetto Info
> > Giovedì 9 marzo a Dolo la XII Giornata del Rene con esami gratuiti rivolti anche ai bambini

Giovedì 9 marzo a Dolo la XII Giornata del Rene con esami gratuiti rivolti anche ai bambini

martedì 07 Marzo 2017
meneghel_equipe1_small.jpgIn occasione della XII Giornata Mondiale del Rene, l’Unità Operativa Complessa di Nefrologia e Dialisi dell'Ulss 3, Distretto Mirano Dolo, organizza nell’Ospedale di Dolo una iniziativa di prevenzione rivolta a tutti i cittadini, anche per i più piccoli.
La novità di quest’anno è di puntare lo screening gratuito, sia per adulti che bambini, su uno dei fattori di rischio più importanti per la malattia del rene e cioè l’obesità. Ecco, quindi, che tra gli esami gratuiti che verranno eseguiti in occasione di questa Giornata, non verranno tralasciati quelli ritenuti indispensabili per una prima indagine rivolta al problema del sovrappeso. In pratica i cittadini che aderiranno all’iniziativa, prevista per giovedì 9 marzo, saranno sottoposti ad esami del sangue (glicemia, colesterolemia, trigliceridi) ed urina, e in più saranno sottoposti ad altri controlli come la misurazione della pressione, gli verrà controllato il rapporto tra peso e altezza e verificato l’indice di massa corporea. I cittadini che vorranno partecipare, dovranno presentarsi dalle 8.30 alle 13:30 presso l’area allestita al primo piano dell’Ospedale di Dolo (parte nuova della struttura ospedaliera, dove si trova anche il Cup, Centro Unico di Prenotazione) dove, ad accoglierli ci saranno  medici e infermieri del servizio di Nefrologia (anche ex dipendenti ora in pensione) insieme ai volontari dell’Avo.
“L’obesità – ha spiegato il primario Gina Meneghel - è tra i principali fattori di rischio per le malattie cardiovascolari, l’ipertensione, il diabete, le malattie renali, in particolare la nefroangiosclerosi. E’ un problema importante, in continua crescita, soprattutto nei Paesi Occidentali. Un problema che di recente è stato anche rilevato da una indagine proprio nel nostro Distretto di Mirano Dolo: su 200 pazienti cronici in insufficienza renale in fase terminale, il 45% è risultato in sovrappeso e ben il 29% obeso (un 74% complessivo di sovrappesi-obesi che supera la media nazionale)”. L’ISTAT ha confermato il dato che la popolazione italiana sta aumentando di peso, in questi ultimi vent’anni l’ago della bilancia è salito vertiginosamente ed il 46% della popolazione ha problemi di eccesso ponderale, quindi sono venti milioni gli italiani che hanno problemi di peso. L’obesità non risparmia nemmeno le fasce dell’infanzia, secondo i dati forniti dall’ISTAT siamo al primo posto in Europa, vera e propria “maglia nera”, infatti il 36% dei bambini ha problemi di eccesso di peso e di questi ben il 12% è decisamente obeso.
L’anno scorso, tra le circa 200 persone che hanno aderito a questa Giornata di prevenzione, ben il 20% non sapeva di avere una malattia renale. La malattia renale cronica (MRC) è una patologia in costante crescita ogni anno ed è ormai un problema clinico e sociale importante. Il 10% della popolazione adulta ne è affetta. Se la patologia viene affrontata tempestivamente è possibile evitare o almeno ritardare la dialisi.
“Diventa quindi sempre più fondamentale – ha aggiunto il direttore generale della Ulss 3 Giuseppe Dal Ben - per contrastare questa malattia dell’era del benessere, adottare corretti stili di vita che comprendono una dieta sana ed equilibrata (con poco sodio e proteine), la promozione del movimento (quando si può evitare di prendere l’auto e fare una passeggiata o un giro in bicicletta), evitando il più possibile l’uso e abuso di alcol e fumo”.
Nella foto la primaria Meneghel con una parte della sua équipe
Condividi questa pagina:
Ricerca nel sito