I cookie ci aiutano a migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando ad utilizzare il sito internet fornite il vostro consenso al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Accetto Info
> > A Camponogara, domenica 21 maggio, un convegno a tutto campo sul diabete: dalla malattia a cosa fa bene mangiare, senza escludere le diete alternative

A Camponogara, domenica 21 maggio, un convegno a tutto campo sul diabete: dalla malattia a cosa fa bene mangiare, senza escludere le diete alternative

giovedì 18 Maggio 2017
Domenica 21 maggio, nella sala consiliare del Comune di Camponogara, si terrà un incontro di sensibilizzazione della popolazione alla malattia del diabete. L’evento, promosso dalla Associazione Diabetici della Riviera del Brenta, è organizzato in collaborazione coi professionisti della Ulss 3.  
Sono circa 16mila, in un anno, gli accessi al Servizio Diabetologico del Distretto di Mirano Dolo, diretto dalla dottoressa Maria Luisa Contin (sedi nel Poliambulatorio dell’Ospedale di Dolo e presso la struttura sanitaria di Noale), che lo gestisce in stretta collaborazione con i Medici di Medicina Generale ed i Pediatri di Libera Scelta. 
Il Servizio risponde alle esigenze della persona affetta da diabete mellito, in particolare per quanto riguarda l'aspetto diagnostico e terapeutico; particolare attenzione viene data all'aspetto educativo.  
Il Servizio, che garantisce la totale presa in carico dei pazienti che vi accedono, è costituito da un team diabetologico (medici, infermieri e dietiste) dove assumono un ruolo importante gli infermieri che svolgono attività educative individuali importantissime per favorire l’autogestione della propria malattia, come ad esempio la fornitura del glucometro per eseguire autocontrollo delle glicemie a domicilio, l’addestramento alla terapia insulinica, le attività di screening del piede diabetico. 
Il Servizio, in entrambe nel sedi, è organizzato attraverso ambulatori dedicati: ambulatorio per il diabete tipo 1 e in terapia con microinfusore, ambulatorio di transizione dall'età pediatrica a quella dell'adulto in stretta collaborazione con la UOC di Pediatria, ambulatorio per il diabete gestazionale e pre-gestazionale (in stretta collaborazione con la UOC Ginecologia e Ostetricia), ambulatorio per lo screening e la diagnosi del piede diabetico, ambulatorio per il trattamento del piede diabetico in fase di ulcerazione, ambulatorio per eseguire il test di neuropatia autonomica cardiovascolare.  
Nello specifico, per il problema del piede diabetico, sono stati allestiti degli ambulatori dedicati e, nello specifico, in quello allestito a Noale, oltre alla attività di screening esegue medicazioni: in un anno se ne contano circa un migliaio. Per il problema correlato alla vista, invece, si è organizzato un percorso preferenziale per i pazienti diabetici con il reparto di oculistica di Dolo. Le due sedi di Dolo e Noale hanno erogato ciascuna circa 8mila prestazioni nel 2016, tra prime visite, controlli, screening, medicazioni e consulenze per pazienti ricoverati. 
Il Servizio di Diabetologia collabora, inoltre, attivamente con le Associazioni dei pazienti diabetici del territorio, ADIMI e ADIRB, in particolare partecipando ad attività educative e divulgative da loro organizzate. 
Nel convegno, che si terrò dalle 9.00 alle 13.00, un’attenzione particolare verrà fornita alla alimentazione corretta. Fa bene puntare sulle verdure, sull’assunzione della frutta in modo adeguato, ma anche sui legumi, riducendo i grassi animali, ma senza escludere in toto un cibo piuttosto che un altro. La regola deve essere quella dell’equilibrio: cioè mangiare un po’ di tutto”.  
“Il diabete è una malattia silente – ha commentato il direttore generale della Ulss 3 Giuseppe Dal Ben – che colpisce molti cittadini, molti dei quali non lo sanno. Per questo motivo, la prima arma che ogni cittadino deve adottare contro questa patologia, che se non riconosciuta per tempo e trattata adeguatamente, può comportare gravi conseguenze per la salute, è sicuramente la prevenzione: tenersi controllati e puntare sui corretti stili di vita, facendo movimento, evitando le cattive abitudini alimentari”. 
In allegato il manifesto dell'evento
Condividi questa pagina:
Documenti allegati
Convegno Diabete [2691.79 KB]
Ricerca nel sito