I cookie ci aiutano a migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando ad utilizzare il sito internet fornite il vostro consenso al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Accetto Info
> > Kit con latte artificiale alle neomamme, nessun coinvolgimento dell’Ulss 3 Serenissima

Kit con latte artificiale alle neomamme, nessun coinvolgimento dell’Ulss 3 Serenissima

martedì 07 Agosto 2018
L’Ulss 3 Serenissima, con le sue strutture ospedaliere e territoriali, è impegnata con ogni forza a sostegno dell’allattamento al seno. Sono prive di fondamento, quindi, le notizie relative ad un coinvolgimento dell’Azienda Sanitaria con qualsivoglia iniziativa che preveda la distribuzione alle mamme di latte in polvere o biberon.
“In merito agli articoli comparsi – sottolinea in una nota formale il Primario della Pediatria di Chioggia, dottor Mario Lattere – relativi all’iniziativa del Comune di Chioggia e dell’Associazione S.O.S. Vita, circa la fornitura di latte artificiale e biberon alle neomamme chioggiotte, preciso che come Direttore del Dipartimento di Direzione medica ospedaliera non ho autorizzato tale iniziativa né l’ho condivisa. Anche il dottor Bergamini, Direttore dell’Ostetricia del nostro Ospedale, è sulla mia stessa posizione”.
Nelle strutture dell’Ulss 3 Serenissima – nei Reparti ospedalieri dell’Area materno-infantile come nei servizi sul territorio – si lavora con le mamme e i neonati nel più pieno rispetto dei documenti cardine sull’allattamento al seno e l’alimentazione dei neonati, tra cui la Strategia Globale dell’OMS: l’Ulss 3 Serenissima riconosce l’allattamento al seno come pratica fondamentale, e la sostiene con ogni possibile attenzione, non solo perché garantisce ai neonati una crescita, uno sviluppo psicofisico ed una salute ottimali, ma anche perché esercita un’influenza biologica ed emotiva importantissima sulla salute della madre e del bambino.
 
Condividi questa pagina:
Ricerca nel sito