I cookie ci aiutano a migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando ad utilizzare il sito internet fornite il vostro consenso al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Accetto Info
> > Il movimento facilita l’apprendimento: al via il progetto "Pause Attive a Scuola"

Il movimento facilita l’apprendimento: al via il progetto "Pause Attive a Scuola"

sabato 09 Dicembre 2017
Il Dipartimento di Prevenzione dell’Ulss 3 sta promuovendo, in via sperimentale, il progetto “Pause Attive a Scuola – Il movimento facilita l’apprendimento” in alcune scuole primarie del territorio (IC Margherita Hack di Spinea, IICC Don Milani, Spallanzani, Baseggio, Viale San Marco di Mestre e gli IICC Morosini e San Girolamo di Venezia). “È dimostrato – ha spiegato il direttore del Dipartimento, il dottor Luca Sbrogiò - che se in aula i bambini sono costretti a stare fermi per lunghe ore, si riduce progressivamente la loro attenzione, la concentrazione e, soprattutto, la capacità di apprendimento”. “Con questo progetto – ha aggiunto - i bambini delle scuole primarie saranno stimolati a fare più pause attive, di pochi minuti, durante le ore di lezione, per migliorare l’apprendimento, fissare le loro conoscenze, rinforzare i periodi di concentrazione e vivere con maggior serenità il clima scolastico”.
 
I momenti attivi proposti, brevi ed essenziali, variano tra giochi di movimento, fasi di rilassamento e gestione creativa e dinamica della posizione seduta.
Il progetto, svolto in collaborazione con l’associazione Moving School 21, prevede la formazione degli insegnanti ai quali vengono illustrati i risultati già ottenuti nelle scuole che già da tempo utilizzano questo metodo, viene data la possibilità di sperimentare praticamente e personalmente la realizzazione delle Pause Attive ed infine vengono dati suggerimenti su come valorizzare gli spazi interni ed esterni della scuola per trasformarli in “palestre” di apprendimento. Verranno inoltre svolti anche incontri di valutazione, a distanza di qualche mese dall’evento formativo, per verificare l’efficacia del progetto, le criticità e nuove potenzialità di sviluppo.
“Un bambino che cresce in modo sano e attivo – ha sottolineato il Direttore Generale della Ulss 3 Giuseppe Dal Ben - diventerà un adulto in salute. Bene il movimento e bene che noi adulti diamo il buon esempio con quelli che devono essere dei comportamenti corretti e sani nel nostro quotidiano”. 
Da questo progetto virtuoso è nato anche un manuale dal titolo “Maestra Facciamo una pausa?” che raccoglie contenuti, obiettivi e tutte le attività pratiche da svolgere in classe.
 
Condividi questa pagina:
Ricerca nel sito