I cookie ci aiutano a migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando ad utilizzare il sito internet fornite il vostro consenso al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Accetto Info
> > Dall’Arizona a Venezia il professor Hayden, uno dei massimi specialisti mondiali di Otorinolaringoiatria

Dall’Arizona a Venezia il professor Hayden, uno dei massimi specialisti mondiali di Otorinolaringoiatria

martedì 24 Ottobre 2017
Si rinsalda il legame e la collaborazione tra gli Ospedali Veneziani e la Mayo Clinic di Phoenix in Arizona in tema di Otorinolaringoiatria, attraverso una nuova visita del professor Richard Hayden, uno dei massimi chirurgi mondiali, protagonista della rivoluzione nel trattamento chirurgico dei tumori del collo.
Nella Sala San Domenico il professor Hayden ha parlato davanti ad una vasta platea di specialisti, toccando quindi quelli che sono i punti salienti dell’innovazione nella chirurgia dei tumori di pertinenza otorinolaringoiatrica: “Protagonista della rivoluzione nel trattamento chirurgico dei tumori del collo, il professor Hayden – ha commentato il professor Spinato, decano degli specialisti di ORL dell’Ulss 3 – ha di nuovo voluto condividere con gli specialisti della nostra Azienda sanitaria il bagaglio di esperienza e di innovazione di cui è portatore. Sul fronte delle tecnologie, poiché con la sua équipe vanta un’esperienza decennale con le attrezzature che gli Ospedali italiani introducono solo in questi anni; sul fronte delle tecniche, perché il professor Hayden è il massimo esperto della chirurgia ‘trans-orale’, che va ad asportare il tumore non più attraverso un intervento invasivo effettuato dall’esterno del collo, ma attraverso il cavo orale”.
“Il dialogo diretto con il professor Hayden – ha commentato il Direttore Generale Giuseppe Dal Ben – costituisce per molti aspetti un momento formativo eccezionale per i medici di ORL della nostra Ulss 3 Serenissima, ma anche per i radiologi, i radioterapisti, gli oncologi e gli anatomopatologi, cioè per tutte le figure professionali coinvolte nella cura e nella terapia dei tumori di testa e collo. E’ un onore averlo accolto a Venezia, all’Ospedale Civile, dopo la visita di due anni fa all’Ospedale dell’Angelo di Mestre, e vedere riconfermata in questo modo la stima verso il nostro lavoro”.
Condividi questa pagina:
Ricerca nel sito