Home > Archivio News > Ventuno nuovi Primari nominati nell'anno del Covid: "Segno di vitalità dell'Ulss 3 e dei suoi servizi"

Ventuno nuovi Primari nominati nell'anno del Covid: "Segno di vitalità dell'Ulss 3 e dei suoi servizi"

mercoledì 27 Gennaio 2021
Sono 21 i Primari nominati nei servizi dell'Ulss 3 Serenissima nel corso del 2020: "In un anno reso complesso dall'epidemia Covid-19 - sottolinea il Direttore Generale Giuseppe Dal Ben - l'Azienda sanitaria ha saputo dare continuità piena al proprio lavoro su tutti i fronti, negli Ospedali e sul territorio. I ventun specialisti a cui è stato affidato un nuovo incarico dirigenziale dimostrano il grande impegno che è stato messo in campo dagli uffici amministrativi, perché alla nomina di un nuovo Direttore di Unità Operativa Complessa si arriva solo al termine di un complesso iter concorsuale; ma più in generale, queste nomine sottolineano la vitalità complessiva della nostra Azienda sanitaria che, con l'avallo amministrativo della Regione, ha dato nuovi responsabili a molti dei propri servizi. A chi ha lasciato perché giunto all'età pensionabile va il nostro ringraziamento, e a coloro che hanno cominciato a lavorare in un ruolo nuovo va l'invito e l'incoraggiamento perché sappiano introdurre nei reparti e nei servizi territoriali che sono loro affidati la sempre necessaria capacità di innovare: portino nell'Azienda nuove modalità, nuove procedure, nuovi obiettivi ambiziosi, per un servizio sempre più efficace al cittadino".
Nuovi incarichi ai vertici degli Ospedali; aree chiave dei servizi ospedalieri - in ambiti cruciali come quelli ostetrico, pediatrico, geriatrico, cardiologico... - che hanno nuovi Direttori; un Distretto territoriale cruciale, come quello della Venezia insulare: gli avvicendamenti alla guida delle Unità Operative sono molti, non secondari, e riguardano sia i servizi ospedalieri che quelli territoriali.
Ospedali di Mestre e Venezia
Nove delle nomine ratificate nel 2020 riguardano il lavoro dell'Ospedale HUB di Mestre, a cominciare dagli incarichi di Direttore Medico del Presidio e di Direttore Medico con indirizzo di Igiene Ospedaliera che sono stati conferiti alla dottoressa Chiara Berti.
Sempre all'Ospedale dell'Angelo sono stati nominati i Primari di Radiologia, dottor Claudio Fittà, di Cardiologia, dottor Sakis Themistoclakis, di Ostetricia e Ginecologia, il dottor Cesare Romagnolo, di Chirurgia Plastica, dottor Eugenio Fraccalanza, di Pediatria, dottoressa Paola Cavicchioli, di Geriatria, dottor Ernesto Rampin, della Farmacia Ospedaliera, dottor Alessandro Chinellato; mentre un nuovo Primario di Geriatria è stato nominato anche all'Ospedale Civile di Venezia: si tratta del dottor Michele Vitturi.
Ospedali di Mirano-Dolo
Un'altra Direzione di Presidio Ospedaliero è stata assegnata a Mirano, con la nomina della dottoressa Francesca Ciraolo. La affiancano all'Ospedale di Mirano, sempre nominati nel 2020, i nuovi Primari di Anestesia e Rianimazione, il dottor Mauro Antonio Calò, il nuovo Primario di Pediatria, il dottor Massimiliano De Bortoli, e il nuovo Primario di Chirurgia Generale, il dottor Corrado Da Lio, mentre all'Ospedale di Dolo è la dottoressa Lorella Altafini ad aver ricevuto l'incarico di Direttore dell'Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione.
Sanità territoriale e Suem118
Nomine importanti anche per quanto riguarda la medicina del territorio, a partire dal nuovo Direttore del Distretto di Venezia ed Estuario, il dottor Mauro Zulian; a questi si aggiungono i due nuovi Primari delle Unità operative di Psichiatria, la dottoressa Maria Bianco a Venezia-Chioggia e il dottor Dario Filippo per l'area di Dolo-Mirano; la nuova Direttrice dell'Unità Operativa Infanzia, Adolescenza e Famiglia dei territori di Mirano-Dolo e Chioggia, la dottoressa Lorella Ciampalini; il nuovo Primario per la Disabilità e non autosufficienza degli stessi Distretti di Mirano-Dolo e Chioggia, il dottor Carlo Longato. Infine, l'Unità Operativa delle Cure Primarie della Terraferma Veneziana è stata assegnata al dottor Mauro Marzola, che però ha rinunciato all'incarico. 
Nel corso del 2020 è stato assegnato anche il ruolo di Direttore del Suem118: a dirigere la Centrale Operativa dell'Ulss 3 Serenissima, che sovrintende e governa l'attività su tutto il territorio provinciale, è stato nominato il dottor Paolo Rosi.


La presentazione dei venti Primari che hanno preso servizio:
 
* Chiara Berti, Direttore medico dell'Ospedale dell'Angelo
Si è laureata in Medicina e poi specializzata in Igiene e Medicina preventiva presso l’Università di Padova. Già a partire dalla scuola di specializzazione si è occupata di della direzione medica dei presidi ospedalieri. 
Dal 2001 al 2008 ha lavorato presso la direzione medica dell’ospedale di Cittadella. Successivamente ha svolto funzioni di direttore medico di presidio ospedaliero all’Ospedale Sant'Antonio di Padova, all’ospedale San Bassiano di Bassano del Grappa e all’ospedale San Giacomo di Castelfranco Veneto. Presso l’Ulss 8 di Asolo è stata, inoltre, direttore della funzione ospedaliera, dirigendo ad interim anche l’ospedale di Montebelluna.
 
* Claudio Fittà, Primario di Radiologia dell'Ospedale dell'Angelo
Nato a Milano, classe 1966. Laurea in Medicina e Chirurgia e specializzazione in Radiologia conseguita presso l'Università degli Studi di Padova a pieni voti. Professore a contratto, per gli anni accademici 2006-2009, del Corso di Diagnostica per immagini per la Scuola di Specializzazione in Medicina Nucleare dell'Università di Padova. Miglior lavoro di ricerca all'European Congress of Radiology (ECR) 2000 di Vienna (Austria), nella sezione CompuRad. Dirigente Medico presso l’Istituto Universitario di Radiologia di Padova fino al 2009, anno del trasferimento presso l’Ospedale dell’Angelo ove ha ottenuto l’incarico di Dirigente Medico con Alta Specializzazione in Radiologia Interventistica fino al 2014. Successivamente Responsabile della Radiologia Interventistica fino al 2019, dal 2020 Direttore dell’Unità Operativa di Radiologia.
 
* Sakis Themistoclakis, Primario di Cardiologia dell'Ospedale dell'Angelo
Laureato a Napoli, specializzato in Medicina Interna a Napoli e poi in Cardiologia a Padova. È presidente regionale dell’ANMCO, l’associazione dei cardiologi ospedalieri. È stato segretario nazionale e vicepresidente nazionale dell’AIAC, l’associazione italiana di aritmologia. Ha sviluppato collaborazioni con importanti centri aritmologici internazionali in particolare con il Texas Cardiac Arrhytmias Institute di Austin Texas (USA). È stato Direttore dell’Elettrofisiologia e poi ad interim dell'Emodinamica e della Terapia intensiva cardiologica presso l’ospedale dell’Angelo. È stato tra i primi in Europa ad utilizzare l’ecocardiogafia intracardiaca per guidare l’ablazione della fibrillazione atriale e tra i primi centri mondiali ad utilizzare la tecnologia laser a guida endoscopica nell’ablazione della fibrillazione atriale.  
 
* Cesare Romagnolo, Primario di Ostetricia e Ginecologia dell'Ospedale dell'Angelo
Ha preso servizio il 30 novembre 2020 provenendo dall'Azienda 9 Scaligera dove ha ricoperto, nel corso degli ultimi 10 anni,  il ruolo di Direttore dell'Ostetricia e Ginecologia dell'Ospedale di San Bonifacio (VR). Non è tuttavia la prima esperienza presso l'Ospedale dell'Angelo: dal 2006 al 2010, infatti, è stato responsabile della Ginecologia Oncologica. Il campo di prevalente interesse è rappresentato dalla diagnosi e terapia chirurgica della patologia ginecologica benigna e maligna affrontate non solo per via laparotomica tradizionale anche per via laparoscopica e vaginale. 
 
* Eugenio Fraccalanza, Primario di Chirurgia plastica all'Angelo
Nato a Mirano (VE), classe ‘62. Laureato e specializzato in Chirurgia Plastica all‘Università di Padova a pieni voti. Nel 1991/92 cooperante in Angola al Centro Ustioni di Luanda (Angola). Formazione all’estero a Glasgow e a Lione. Dal 1996 dirigente medico titolare di Alta professionalità per la Microchirurgia ricostruttiva e riparativa presso l’Azienda Sanitaria Universitaria del Friuli Centrale. Ha al suo attivo in strutture pubbliche oltre 10300 interventi di chirurgia plastica di cui oltre 530 di microchirurgia ricostruttiva. Autore di testi e articoli specialistici.
 
* Paola Cavicchioli, Primario di Pediatria all'Angelo
Specializzata in Pediatria e in Neonatologia all'Università di Padova, lavora a Mestre dal 1998. Dal 2007 è responsabile della Patologia Neonatale dell'Angelo e dal 2015  della Terapia Intensiva Neonatale. E' coordinatore del gruppo di lavoro "Care" della Società Italiana di Neonatologia. E' componente del Comitato di Bioetica dell'Ulss 3 Serenissima.
 
* Ernesto Rampin, Primario di Geriatria all'Angelo
Veneziano, 56 anni, sposato, due figli. Laureato e specializzato in Geriatria a Padova, in Bioetica clinica alla Cattolica di Roma. Ha iniziato in Pronto Soccorso e Medicina Interna per continuare in reparto di Geriatria occupandosi di pazienti "fragili" con un approccio globale al fine di garantire continuità assistenziale attraverso la valutazione multidimensionale. Ha svolto attività di tutoraggio per l'abilitazione all'esame di stato per Medicina e Chirurgia, di formazione clinica per la Medicina Generale e la Scuola di Specializzazione in Geriatria. Docente a contratto per l'università di Udine e di Padova al corso di Laurea in Infermieristica.  
 
* Alessandro Chinellato, Direttore della Farmacia Ospedaliera
Laurea in Chimica e Tecnologie farmaceutiche e poi in Farmacia, acquisisce il dottorato di ricerca in Farmacologia e Tossicologia. E’ autore di oltre 120 pubblicazioni scientifiche in riviste nazionali ed internazionali e presenta i lavori come abstract o comunicazioni orali a più di 150 convegni nazionali ed internazionali su tematiche inerenti il farmaco. Da anni è docente in Farmacologia e Farmacoepidemiolgia presso l’Università di Padova. Collabora con i principali centri in Italia che si occupano di farmacoepidemiologia e viene comandato per un periodo di 6 mesi all’Università di Liverpool. Ha prestato servizio alle ULSS di Padova, Treviso e Venezia ricoprendo ruoli relativi alla farmaceutica territoriale, logistica farmaceutica e politiche del farmaco.
 
* Michele Vitturi, Primario di Geriatria all'Ospedale Civile di Venezia 
Laureato all’Universita degli Studi di Padova dove ha conseguito la Specializzazione in Geriatria ed il Perfezionamento in Cardiologia Preventiva e in Neuropsicologia e Psicofisiologia Clinica. Cresciuto professionalmente nell’Ospedale Geriatrico Giustinian di Venezia con i Primari Geriatri Marino Peruzza e Franco Mello ha successivamente svolto la propria attività nell’ambito territoriale veneziano, collaborando allo sviluppo e alla implementazione di vari progetti in ambito geriatrico residenziale. Ha infine perfezionato le proprie conoscenze e competenze cliniche e geriatriche nel reparto di Geriatria dell’Ospedale Civile di Venezia, che oggi dirige, in collaborazione con il Dipartimento di Medicina.
 
* Francesca Ciraolo, Direttore del Presidio Ospedaliero di Mirano-Dolo
Proviene dalla Toscana, ha esperienza di direzione di ospedali dal 2013, avendo diretto l'Ospedale Serristori e l'Ospedale Santa Maria Annunziata in provincia di Firenze e dal 2017 al 2020 l'Ospedale storico Santa Maria Nuova di Firenze, fondato nel 1298. Ha sviluppato competenze nell'ambito della programmazione formativa, del rischio clinico e della gestione della documentazione sanitaria e dei flussi informativi. Dal 2003 al 2020 ha collaborato in modo continuativo con il coordinamento Donazioni e Trapianti dell'Azienda USL Toscana Centro per attività di transplant procurement. Negli ultimi anni si è occupata di informatizzazione, gestione operativa, lean e visual management. Ha all'attivo oltre 80 pubblicazioni, numerosi interventi a seminari e congressi, ed è professore a contratto di materie igienistiche presso l'Università degli Studi di Firenze.    
 
* Mauro Antonio Calò, Primario di Anestesia e Rianimazione a Mirano
60 anni, sposato. con due figli. Laurea e specializzazione presso l'Università di Padova. Dal 1988 al 2001 ha lavorato nel Servizio di Anestesia e Rianimazione dell'ospedale Ca' Foncello di Treviso diretto dal dottor Simini. Dal 2001 lavora nella Rianimazione dell'ospedale di Mirano sotto la guida del dottor Michielon, che ha sostituito dal 1 agosto 2020 nel ruolo Direttore della Anestesia e Rianimazione di Mirano.
 
* Massimiliano De Bortoli, Primario di Pediatria Dolo-Mirano
Laureato in Medicina e specializzato in Pediatria presso l’Università di Padova, si è perfezionato in Oncoematologia Pediatrica presso il Texas Children’s Hospital a Houston. Dopo il rientro in Italia ha conseguito il dottorato di ricerca in Ematologia e Immunologia Pediatrica e un Master in Cure Palliative Pediatriche presso l’università di Padova. Ha avuto esperienze lavorative presso l’Oncoematologia Pediatrica di Padova, la Pediatria di Venezia e dal 2012 presso l’Oncoematologia Pediatrica di Verona, dove si è occupato anche di trapianto di midollo osseo. All’attività clinica ha affiancato quella di ispettore di Centri di Trapianto di midollo per il Centro Nazionale Trapianti e per l’ente certificatore europeo JACIE. 
 
* Corrado Da Lio, Primario di Chirurgia Generale di Mirano
Nato a Mestre, classe 1964. Specializzato in Chirurgia Generale nel 1997 presso l'Università di Padova. Hao frequentato la Clinica Chirurgica 1^ di Padova ed ha lavorato, dopo la specializzazione, presso la IV Chirurgia di Treviso e successivamente, dal 1 
aprile 1998, presso la Chirurgia Generale di Noale e Mirano. Da allora si è occupato principalmente di chirurgia oncologica addominale con approccio prevalentemente mininvasivo laparoscopico e di neoplasie della cute e dei tessuti molli. In particolare ho promosso l'utilizzo dell'elettrochemioterapi a per il trattamento di questi tumori.
 
* Lorella Altafini Primario di Anestesia e Rianimazione a Mirano
Laureata e specializzata all'Università di Padova. Borsa di studio all'Istituto di Anestesia e Rianimazione di Padova. Lavora a Dolo dal 1993, dove è responsabile della Terapia Intensiva. Dal 2016 ho la direzione dell'Unità operativa di Anestesia e Rianimazione dapprima come facente funzione poi come direttrice dell'Unità Operativa. Le è affidata anche la direzione anche del Blocco operatorio.  
 
* Mauro Zulian, Direttore del Distretto di Venezia ed Estuario 
Residente Lido Venezia. Specializato in Anestesia e Rianimazione. Assistente medico di Lungodegenza al San Camillo, ha poi svolto il ruolo di Medico di Medicina Generale e di Medico del Suem118. Responsabile delle Cure Primarie al Lido e Isole dal 2012 e vicario del Direttore del Distretto del Lido. Ha una lunga esperienza di servizio al Suem118 con esperienza in Centrale Operativa, sui mezzi di soccorso e di elisoccorso.
 
* Maria Bianco Primario di Psichiatria a Venezia-Chioggia
È laureata presso l'Università di Padova e specializzata in Psichiatria presso l'Università di Verona. Precedentemente ha lavorato presso l'Azienda sanitaria di Treviso: qui è stata responsabile del Centro di Salute Mentale di Mogliano Veneto; dal  2016 al 2020 ha assunto l'incarico di direzione della Psichiatria del Distretto Pieve di Soligo e nel 2019 anche dell'area Nord, Centro di Salute Mentale di Villorba. Dal 2019 ha diretto infine la Psichiatria di Treviso, con ruolo di facente funzioni, prima di passare all'Ulss 3 a dirigere la Psichiatria dei Distretti Venezia è Chioggia. 
 
* Dario Filippo  Primario di Psichiatria a Dolo-Mirano

Nato a Chioggia, classe 74, si è Laureato e poi specializzato in Psichiatria presso Università degli Studi di Padova, e si è poi perfezionato in Terapia Cognitivo Comportamentale degli Esordi Psicotici presso Università degli Studi di Verona. È stato responsabile del Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura e Servizio di Psichiatria e Psicologia di Consultazione e Collegamento ad Adria; in seguito, ha diretto il Dipartimento di Salute Mentale di Adria, per poi svolgere l'incarico di dirigente Medico presso il Dipartimento di Salute Mentale di Chioggia. E' stato infine responsabile del Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura ed Integrazione Ospedale Territorio del Distretto 2 dell'Ulss Polesana. Autore di numerose pubblicazioni scientifiche, è stato organizzatore e relatore in una cinquantina di eventi scientifici locali e nazionali.. E' l'attuale segretario regionale della Società Italiana di Psichiatria.

 
* Lorella Ciampalini Direttrice dell'Unità Operativa Infanzia, Adolescenza e Famiglia di Mirano-Dolo e Chioggia, 
Nata a San Miniato (PI), laureata  presso l’Università di Padova in Psicologia ad indirizzo clinico con lode. Specializzata in Bioetica presso l’Università di Padova. E' in possesso di formazione manageriale conseguita presso la SDA Bocconi di Milano e presso l’Università degli Studi di Parma, Dipartimento di Economia Aziendale. Psicoterapeuta, con formazione in  terapia familiare e gruppale, già referente del Servizio Educazione alla Salute, responsabile di Progetti rivolti all’adolescenza, alla maternità ed alla genitorialità, all’adozione, alla tutela dei minori; coordinatore del Piano di Zona per l’Area Famiglia e Minori. E' stata anche Direttore di Distretto 4 di Chioggia.
 
* Carlo Longato, Primario per la Disabilità e non autosufficienza dei Distretti di Mirano-Dolo e Chioggia, 
61 anni, medico chirurgo con esperienza clinica e poi organizzativo gestionale ospedaliera, poi Primario per 10 anni presso l'Azienda sanitaria di Treviso con responsabilità di Cure primarie e Palliative e del Polo Disabilità della stessa Ulss, con una particolare attenzione allo sviluppo e gestione di servizi alla persona con disabilità e non autosufficienza nelle varie fasi della vita, pertanto dal giovane adulto al grande anziano.
 
* Paolo Rosi, Direttore della Centrale Operativa Suem118
Trevigiano, ha frequentato l’Università di Padova dove si è laureato e specializzato in Anestesiologia e Rianimazione. Ha iniziato la sua carriera all’Ospedale di Treviso, dove in particolare ha curato il progetto per la nascita del SUEM e del Servizio di Elisoccorso e per l’istituzione del numero di emergenza 118. Ha diretto il SUEM dell’Azienda sanitaria trevigiana fino ad aprile 2020. E’ referente per la gestione del sistema Suem118 del Coordinamento Regionale Emergenza Urgenza; in questo ruolo sovraintende alla gestione posti di Terapia intensiva della regione per l’emergenza Covid. 
Ricerca nel sito