Home > Archivio News > Venerdì si riuniscono a Mestre gli specialisti di Gastroenterologia di Veneto, Friuli e Trentino

Venerdì si riuniscono a Mestre gli specialisti di Gastroenterologia di Veneto, Friuli e Trentino

mercoledì 14 Dicembre 2022
Gastroenterologia: venerdì prossimo la comunità specialistica si dà appuntamento a Mestre dove, nell'Auditorium del Padiglione Rama, si riuniscono i gastroenterologi di tre regioni, Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli.
Molti i temi che saranno affrontati nel convegno triregionale 2022 della FISMAD, la Federazione Italiana delle Società delle Malattie dell’Apparato Digerente - spiegano gli organizzatori dell'evento. Si tratta infatti di patologie particolarmente frequenti con un impatto molto rilevante sulla salute della popolazione e sui costi del sistema sanitario, essendo  tra le prime cause di ricovero ospedaliero e motivo di una quota significativa di prestazioni assistenziali ambulatoriali. Una corretta e moderna gestione di queste patologie può quindi portare molteplici e positive implicazioni riguardo all'appropriatezza clinica ed organizzativa, sia a livello ospedaliero che territoriale".
"Eventi come quello che ospitiamo a Mestre sono fondamentali: consentono infatti - sottolinea Alessandro Caroli, Primario di Gastroenterologia degli Ospedali di Mestre e Venezia - di mettere a punto e di condividere ai vari livelli, regionali e sovraregionali, quanto disponibile in letteratura e quanto emerso dall'esperienza diretta nei reparti ospedalieri  ed universitari, oltre che negli ambulatori specialistici della medicina territoriale. L'obiettivo formativo complessivo è pertanto quello di sviluppare comportamenti clinici aggiornati ed efficienti, coniugando le competenze con le risorse disponibili".
Il convegno di venerdì 16 dicembre, che si aprirà alle ore 9.00 e si concluderà in serata, affronterà i temi più caldi e discussi dell'ultimo periodo, spaziando dalle tematiche di gastroenterologia clinica a quelle di epatologia e di endoscopia. Sarà inoltre dato ampio spazio alle novità previste dalla riorganizzazione territoriale, con una tavola rotonda dedicata. Non mancherà infine il consueto spazio per i neospecialisti, che quest'anno saranno coinvolti in una sessione competitiva, tipo standing meeting, sulle loro esperienze cliniche.
Ricerca nel sito