Home > Archivio News > Un nuovo Direttore della Centrale Operativa Suem118 dell'Ulss 3 Serenissima: è il dottor Paolo Rosi

Un nuovo Direttore della Centrale Operativa Suem118 dell'Ulss 3 Serenissima: è il dottor Paolo Rosi

lunedì 18 Maggio 2020
E’ entrato in servizio da qualche giorno, dopo la nomina della Direzione Generale, il nuovo Direttore della Centrale Operativa Servizio Urgenza Emergenza Medica della Ulss 3: si tratta del dottor Paolo Rosi, noto professionista con alle spalle oltre trent’anni di esperienza nei settori della'Emergenza-Urgenza e dell'Anestesia e rianimazione.
“Entra a far parte della squadra dell’Ulss 3 Serenissima - ha commentato il Direttore Generale della Ulss 3 Giuseppe Dal Ben - un validissimo professionista, e una persona molto conosciuta e molto stimata. Siamo certi del contributo e dell’arricchimento che la sua presenza comporterà all’interno del nostro Suem118 e, di tutta il settore dell’Emergenza-Urgenza. Settore che si conferma centrale, importantissimo, in un'area particolare, in un territorio complesso che chiede sempre, a tutela dei cittadini che vi abitano, il massimo sforzo e la massima professionalità da parte degli operatori".
Il dottor Paolo Rosi si è laureato in Medicina e Chirurgia all’Università degli Studi di Padova nel 1983 e si è specializzato prima in Anestesiologia e Rianimazione, e in seguito in Igiene e Medicina Preventiva, sempre presso l’Ateneo patavino. Ha presto iniziato a lavorare per l'Azienda sanitaria di Treviso, prima come assistente medico, poi come aiuto corresponsabile e dirigente medico di primo livello. La sua attività si è svolta in questo periodo all’interno del Reparto di Terapia Intensiva e della Centrale Operativa del Suem118. Tra il 1990 e il 1997 è stato medico coordinatore del Suem118. E’ stato anche assistente di anestesia e rianimazione presso la Chirurgia e la Cardiochirurgia.
Dal 2004 ad oggi il dottor Rosi ha ricoperto il ruolo di Direttore della Centrale Operativa Suem118 dell’Ulss 2 di Treviso. Dalla fine degli anni Novanta ai primi anni del Duemila il dottor Rosi ha acquisito anche un ruolo regionale autorevole, come responsabile scientifico del Coordinamento Regionale Emergenza Urgenza (CREU). Con questo incarico, che ricopre a tutt’oggi, ha il compito di definire la rete di emergenza del sistema 118, di stabilire gli standard e il monitoraggio dell’attività del PS, nonché l’appropriatezza dei ricoveri nelle terapie intensive. Gestisce anche il progetto regionale della defibrillazione precoce e la gestione delle grandi emergenze sanitarie. Partecipa al coordinamento interregionale emergenza-urgenza della Commissione Salute. E tiene i rapporti interforze con Prefettura, Vigili del Fuoco e Forze dell’Ordine. Intanto ricopre anche il ruolo di direttore facente funzioni dipartimento di anestesia, rianimazione e terapia Intensiva. Per l’Agenzia AGENAS diventa consulente per le tematiche della emergenza urgenza ospedaliera e territoriale, elisoccorso e reti per le patologie complesse tempo dipendenti.
Ricerca nel sito