Home > Archivio News > Un fine settimana di consulti gratuiti per le donne veneziane che soffrono di disagio mentale

Un fine settimana di consulti gratuiti per le donne veneziane che soffrono di disagio mentale

mercoledì 07 Ottobre 2020
Ascolto, orientamento psicologico e incontri informativi rivolti alle donne per tutto il fine settimana. L’Ulss 3 Serenissima aderisce all’open weekend sulla salute mentale promosso da Fondazione Onda, mettendosi all’ascolto delle donne in difficoltà del proprio territorio e nel pieno rispetto delle norme anti contagio: prenotazioni per evitare assembramenti, distanziamento, mascherina, incontri a tu per tu con gli specialisti.
Venerdì, sabato, domenica e lunedì saranno offerti gratuitamente servizi clinici, diagnostici e informativi per ragazze, signore e anziane che soffrono di ansia, depressione, disturbi neurologici, dell’umore e del sonno, psicosi e disturbi del comportamento alimentare. Condizioni a cui spesso non ha giovato l’aggiungersi dell’epidemia in corso e il periodo di confinamento del lockdown. 
In occasione della Giornata mondiale della salute mentale del prossimo sabato, l”Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere” della fondazione mette in rete una serie di appuntamenti rivolti al pubblico femminile, coinvolgendo gli ospedali del network Bollini rosa del territorio nazionale e tutti i presidi dedicati alla salute mentale. Di questi Bollini, che decretano la qualità delle prestazioni sanitarie rivolte alle donne, gli ospedali dell’Azienda sanitaria ne hanno tredici. Tre bollini rosa ciascuno, il massimo del punteggio, li hanno ottenuti gli ospedali di Mestre, Venezia e Chioggia. Due bollini anche per l’ospedale di Dolo e ancora due quello di Mirano.
Anche questa volta, concentrate nei Centri di salute mentale, saranno offerte gratuitamente visite, consulenze e materiale informativo, colloqui psicologici, sportelli di ascolto, infopoint. Tanti appuntamenti già prenotati.
“La volontà è quella di soffermare lo sguardo sulla diagnosi precoce e la facilità di accesso alle cure per le donne del nostro territorio - spiega il direttore generale dell’Azienda sanitaria Giuseppe Dal Ben -, allontanando lo stigma legato alle malattie psichiche”.
 
La partecipazione alle visite è gratuita. Non è necessaria alcuna impegnativa, ma vanno prenotate e si può accedere fino ad esaurimento delle disponibilità:

--Al Centro salute mentale di palazzo Boldù a Venezia (Dorsoduro), sono attive venerdì 9 e lunedì 12 visite psicologiche, incontri informativi, di orientamento e di ascolto. Saranno disponibili dalle ore 11.30 alle ore 13.30 e si possono ancora prenotare al numero 041 5294811 e 041 529483 (chiamare fino all’8 ottobre dalle ore 8.30 alle ore 13)
--Al Centro di salute mentale di Mirano, in via Miranese 18, venerdì dalle ore 9.30 alle ore 17 sarà attivo un infopoint. Attraverso le sue operatrici verrà distribuito materiale illustrativo e verranno date coordinate utili sulla prevenzione e la cura della salute mentale a tutte le donne maggiorenni che ne faranno accesso.
--Al Centro di salute mentale di Chioggia, in Borgo San Giovanni (via Granatieri di Sardegna 1181/A), dalle ore 9 alle ore 13 sono attive le visite di orientamento psicologico per tutte le donne maggiorenni che ne hanno fatto richiesta. Le visite sono già state tutte prenotate.
---Anche al Centro di salute mentale di Mestre, in via Miranese 34, dalle 9 alle 12 di venerdì 9 settembre sono attivi i colloqui di orientamento psicologico. Le visite sono già state tutte prenotate.

Ulteriori informazioni sul sito ufficiale di Fondazione Onda (ondaosservatorio.it) e Bollini rosa (bollinirosa.it).
Ricerca nel sito