Home > Archivio News > Un bambino si è perso? Con "VACANZE SICURE in Venice" l'Ulss 3 lancia "With Me", il braccialetto per ritrovarlo.

Un bambino si è perso? Con "VACANZE SICURE in Venice" l'Ulss 3 lancia "With Me", il braccialetto per ritrovarlo.

sabato 21 Maggio 2022
Uno dei più affascinanti luoghi del mondo - Venezia, la sua laguna, il suo territorio - vuol essere, per i suoi cittadini e per i visitatori italiani e stranieri, il luogo più sicuro dove si possa trascorrere l'estate: lo ha sottolineato oggi il Direttore Generale dell'Ulss 3 Serenissima, presentando all'Ospedale Civile di Venezia la versione 2022 del progetto "VACANZE SICURE in Venice".
"La nostra Ulss 3 Serenissima ripropone il potenziamento dei servizi e in particolare quelli dell'emergenza-urgenza - ha sottolineato Contato - con cui ogni anno ci attrezziamo per tutelare cittadini e turisti. Non sono solo le aree balneari a vedere potenziati i servizi sanitari, con l'apertura di quattro ambulatori turistici nel solo litorale di Chioggia, con i mezzi aggiuntivi in dotazione al Suem118 in ogni area del territorio, per citare alcuni esempi. La scommessa, in una città come Venezia, insieme complessa e meravigliosa, passa anche per l'introduzione di nuovi servizi tecnologici: non potevamo quindi non mettere a disposizione dei visitatori una 'app', un'applicazione per smarthpone multilingue, allora, con tutti i servizi necessari a chi è un viaggio o in vacanza nel nostro territorio, da Chioggia a Venezia a Mestre; ed è sempre la tecnologia che ci permette di aggiungere alle idee e alle innovazioni il braccialetto 'With Me', che mette i servizi digitali, in modo semplice ma efficace, al servizio delle famiglie".

Sviluppato dai partner della ditta Apice, il braccialetto "With Me" può essere messo al polso di un bambino, o di un anziano, o comunque di una persona che debba essere seguita; i genitori o i familiari, facendolo indossare, attivano il braccialetto e il QRcode univoco che si trova sullo stesso, associando al QRcode il proprio cellulare. Se il bambino o l'anziano dovessero perdersi, chiunque li incontrasse, semplicemente inquadrando il braccialetto con il proprio smartphone, potrebbe immediatamente telefonare al cellulare del genitore o del caregiver, e anche mandare in simultanea la posizione in cui si trova con il bambino o l'anziano in difficoltà. 
Il braccialetto sarà distribuito dell'Ulss 3 nelle proprie strutture e con la collaborazione attiva degli operatori della ricezione turistica del territorio.

Nel corso della conferenza stampa di presentazione del progetto "VACANZE SICURE in Venice", il Primario del Suem118, Paolo Rosi, ha presentato ogni modalità e ogni strumentazione con cui gli operatori sanitari dell'emergenza-urgenza si mettono al servizio dei cittadini e dei turisti durante l'estate: "Dalle idroambulanze aggiunte in servizio ai mezzi su gomma schierati in più - ha detto - fino alle tecnologie con cui questi mezzi sono dotati che ora consentono ad esempio il volo dell'elisoccorso in notturna, o gli interventi salvavita in spiaggia con il 'quod' equipaggiato con massaggiatore cardiaco esterno: ogni possibile innovazione è al servizio della sicurezza dei turisti, per una vacanza serena, anche per tutti coloro che vivono Venezia nella lunga stagione degli eventi culturali". 
 
Ricerca nel sito