Home > Archivio News > ​Ulss 3, l'auspicio per l'anno che verrà: che sia per i servizi sanitari il ritorno di un tempo "normale"

​Ulss 3, l'auspicio per l'anno che verrà: che sia per i servizi sanitari il ritorno di un tempo "normale"

sabato 24 Dicembre 2022
Anche per l'Azienda sanitaria veneziana si avvia al termine un anno intenso di lavoro: "Negli ultimi giorni di questo 2022 - ha scritto tra l'altro il Direttore Generale Contato ai collaboratori dell'Ulss 3 - sento di condividere l'auspicio per un nuovo tempo che ci faccia uscire, finalmente, dal lungo periodo dell'emergenza. Quello che si chiude è stato senza dubbio un anno di passaggio, in cui le azioni di contrasto al contagio si sono sono sovrapposte a quella che dovrebbe essere la gestione più consueta nei nostri ospedali e nei nostri servizi. Aspettiamo insieme, allora, un 2023 che ci permetta, finalmente, di organizzare e svolgere il nostro lavoro, al servizio delle persone, senza le situazioni di complessità ed emergenziali che sono state il segno dell'ultimo lungo periodo".

Accompagnato dai suoi collaboratori più stretti, il Direttore Contato ha visitato in questi giorni gli Ospedali del territorio, e alcune delle strutture dei Servizi territoriali: nell'Ospedale di Dolo ha partecipato alla Santa Messa nel giorno di Santa Lucia, e a Chioggia alla celebrazione prenatalizia del Vescovo Dianin; al Civile di Venezia ha assistito all'apertura al pubblico del consueto Presepe, incontrando poi medici e operatori, mentre all'Ospedale di Mestre l'incontro con i Primari per lo scambio di auguri si è svolto con un breve momento di bilancio dell'attività.
Palazzo Boldù a Venezia, sede dei servizi di Psichiatria, il Distretto Sanitario del Lido, al Padiglione Rossi, e quello di Mestre in via Cappuccina, e i servizi del SerD a Dolo sono le sedi territoriali in cui ha inteso compiere una visita augurale; nel centro vaccinale del PalaExpo è stata celebrata la messa prenatalizia del patriarca Moraglia; per ringraziarli del loro lavoro il Direttore Contato ha infine fatto visita a tutti i dipendenti della sede amministrativa, in via Don Tosatto, nei sei piani della struttura.

Oggi, nel pomeriggio dell'antivigilia, il Direttore Sanitario Giovanni Carretta si è recato, a nome della Direzione, all'Ospedale dell'Angelo, dove ha voluto incontrare, in una visita simbolica, i degenti e gli operatori della Geriatria: anche in questa occasione, accompagnato dalla dottoressa Chiara Berti, Direttrice dell'Ospedale, ha voluto ringraziare per il lavoro svolto durante questo ulteriore anno, reso complesso per la coesistenza tra attività di cura e pressione del contagio.
Ricerca nel sito