Home > Ospedali > Ospedale di Mestre > Servizio Continuità Cure Ospedale Territorio

Servizio Continuità Cure Ospedale Territorio

Il Servizio SCOT si costituisce come una sorta di facilitatore istituzionale che accompagna il paziente fragile nel percorso dall'Ospedale alla rete di servizi territoriali, favorendo così la continuità delle cure, e aiutando il personale ospedaliero nella pianificazione di una dimissione che continui la presa in carico in maniera unitaria circa i problemi sanitari e sociali del paziente.

Il paziente fragile è un soggetto vulnerabile, che molte volte è affetto da malattie croniche complesse, con presenza di comorbilità, instabilità clinica, politerapia e con ridotta autosufficienza, in alcuni casi si possono aggiungere problematiche sociali e familiari che rendono ancor più difficile la gestione.

I soggetti destinatari sono tutti i pazienti ricoverati che vivono una condizione di fragilità nel percorso post dimissioni presso i seguenti Ospedali: per la terraferma Ospedale dell’Angelo, Villa Salus, Policlinico San Marco; per Venezia Ospedale Santi Giovanni e Paolo.
Le Assistenti Sociali mettono a disposizione dei soggetti interessati le proprie conoscenze, competenze, strumenti e abilità professionali, costantemente aggiornati, al fine di conseguire la massima efficacia negli interventi. 
 
 
  
Ultimo aggiornamento: 05/12/2022