Home > Progetto Sorveglianza Passi

Progetto Sorveglianza Passi

passi.jpg

PASSI per Guadagnare Salute: una nuova cultura della prevenzione.


L'idea che sta alla base del programma nazionale "GuadagnareSalute-Rendere facili le scelte salutari" approvato dal Governo con Decreto del presidente del Consiglio dei ministri (DPCM) il 4 maggio 2007 in accordo con Regioni e Province autonome è investire nella prevenzione e nel controllo delle malattie croniche per migliorare la qualità della vita e del benessere degli individui e della società in generale, promuovendo stili di vita sani e agendo in particolare sui principali fattori di rischio delle malattie cronico-degenerative di grande rilevanza epidemiologica.

Secondo i dati dell'Organizzazione Mondiale dellaSanità (OMS), l'86% delle morti, il 75% delle spese sanitarie in Europa e in Italia, sono determinate da patologie croniche, che hanno come minimo comune denominatore una scorretta alimentazione, inattività fisica, abitudine al fumo ed abuso di alcol, principali fattori di rischio di malattie cronico-degenerative.
L'obiettivo primario è quello di agire in modo integrato e coordinato su questi quattro principali fattori di rischio modificabili che sono responsabili da soli del 60% della perdita di anni di vita in buona salute in Europa e in Italia.
Questi fattori di rischio devono essere affrontati non solo dal punto di vista sanitario ma come veri e propri fenomeni sociali.

Come funziona il sistema di sorveglianza PASSI?
PASSI (Progressi delle aziende sanitarie per la salute in Italia) è un sistema di sorveglianza della popolazione adulta.
L’obiettivo è stimare la frequenza e l’evoluzione dei fattori di rischio per la salute, legati ai comportamenti individuali, oltre alla diffusione delle misure di prevenzione.
Un campione di residenti di età compresa tra 18 e 69 anni viene estratto con metodo casuale dagli elenchi delle anagrafi sanitarie ed i loro Medici curanti sono informati dell'iniziativa tra i propri assistiti. Chi farà parte del campione di persone da intervistare, riceverà una lettera che descrive l’iniziativa e riporta i numeri telefonici di riferimento da chiamare per avere ulteriori chiarimenti. Personale delle A.ULSS, specificamente formato, effettua interviste telefoniche con un questionario standardizzato e nel rispetto della normativa sulla privacy (D.lgs. 196/2003).
La partecipazione all’indagine è libera e volontaria; le persone contattate possono rifiutare l‘intervista o interromperla in qualunque momento. I dati vengono poi trasmessi in forma anonima via internet e registrati in un archivio unico nazionale.
A dicembre 2011, sono state caricate complessivamente oltre 170 mila interviste. La raccolta continua permette di verificare quanti adottano corretti stili di vita per prevenire le maggiori malattie cronico-degenerative e quindi di monitorare l’effetto delle attività di prevenzione. Dalla popolazione adulta infatti PASSI raccoglie conoscenze, atteggiamenti e pratiche su molti importanti aspetti legati alla prevenzione: rischio cardiovascolare, screening oncologici, attività fisica, abitudini alimentari, consumo di alcol, fumo, sicurezza stradale, salute mentale, incidenti domestici, vaccinazione antinfluenzale. Per maggiori informazioni scarica la brochure o visita il sito www.epicentro.iss.it/passi.

RISULTATI

 

DALLA STAMPA
Il gazzettino di Venezia (18/01/2013)
La nuova Venezia (18/01/2013)
La Piazza (Gennaio 2013)

CONTATTI
Referente aziendale dr. Paolo Mancarella - 041.5572102 e-mail passi@asl14chioggia.veneto.it

Link utili
Una serie di siti dove potrete trovare ulteriori informazioni sugli stili di vita e sul Sistema di Sorveglianza PASSI:
Regione Veneto
Epicentro
Istituto Superiore di Sanità
Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie
Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute

Ultimo aggiornamento: 10/01/2019
Ricerca nel sito