Home > Archivio News > ​Per l’Ulss 3 un rinnovato sforzo comune: “Da qui a Natale contro il Covid ogni risorsa e ogni professionalità disponibili”

​Per l’Ulss 3 un rinnovato sforzo comune: “Da qui a Natale contro il Covid ogni risorsa e ogni professionalità disponibili”

martedì 30 Novembre 2021
"La campagna vaccinale, con la necessità di dare ancora una volta una risposta di apertura alla popolazione, torna a chiedere uno sforzo straordinario a tutti gli operatori della sanità": lo ha detto il Direttore Generale Edgardo Contato incontrando i Direttori dei servizi ospedalieri e territoriali di tutta l'Ulss 3 Serenissima.
"Ho visto molti di voi Primari - ha ricordato Contato - scendere in trincea per convincere le persone a vaccinarsi; ho visto in ogni sede vaccinale voi operatori, di tutti i livelli, spendersi per dare il proprio contributo ad ogni attività di contratto al virus. Devo chiedervi oggi, pur sapendo la fatica che pesa già su tutti noi, di rinnovare ogni sforzo: siamo tutti insieme impegnati, nelle prossime settimane, a concentrare le risorse disponibili sulla campagna contro il Covid, e sull'assistenza e sulla cura dei malati di Covid. Vaccinare, offrire ai cittadini il vaccino, sostenere l'attività di contrasto al Covid dentro l’attuale emergenza epidemiologica, deve essere di nuovo la priorità: su questa sfida vanno concentrate tutte le professionalità, dai medici in formazione agli infermieri, dagli specialisti ai dirigenti, fin dove possibile. E in questa sfida chiedo a tutti di investire disponibilità, idee, nuove strategie: lo facciamo insieme in tutto il mese entrante, per arrivare ad un Natale in cui, insieme ai cittadini di questo territorio, vogliamo poter guardare a questa nuova ondata di contagi come superata, con la stessa forza di reazione con cui abbiamo superato le precedenti".
La Direzione dell'Ulss 3 Serenissima ha in questo modo coinvolto tutti gli operatori degli Ospedali e del territorio, evidenziando nel contempo lo sforzo che l'Azienda sanitaria sta facendo per collaborare nel modo più efficace possibile in questo sforzo anche con i Medici di Base, i Pediatri, i privati accreditati, e ogni realtà che può contribuire a garantire la più efficace offerta di servizio alla popolazione.
"Riorganizziamo il nostro lavoro - ha sottolineato Direttore Contato - con l'ordine che è doveroso, garantendo ogni servizio necessario, ma rimettendo al centro il contributo che tutti i professionisti della sanità possono dare alla nostra campagna vaccinale, per ricostruire al più presto le condizioni di salute pubblica a cui non possiamo rinunciare".
Ricerca nel sito