Home > Archivio News > Pandemia, vivere sociale, cura: il dibattito con il Patriarca Moraglia e il DG della Sanità Luciano Flor

Pandemia, vivere sociale, cura: il dibattito con il Patriarca Moraglia e il DG della Sanità Luciano Flor

giovedì 21 Ottobre 2021
Si parlerà di innovazione e cura nel tempo della pandemia. Ma non sarà solo un confronto sui temi sanitari: l'intervento del Patriarca, monsignor Francesco Moraglia, tra i più attesi, accenderà l'attenzione sulla nuova coscienza sociale che è derivata, o che dovrebbe derivare, da quanto accaduto dal febbraio 2020 in poi; e di nuovi modelli di welfare parlerà anche il contributo di Michele Bugliesi, Presidente della Fondazione di Venezia, che li osserverà a partire dai necessari presupposti della sostenibilità e dell'innovazione, che la pandemia ha posto in netta evidenza.
L'Ospedale Santi Giovanni e Paolo di Venezia torna ad essere il luogo del dibattito, cittadino e non solo, sui grandi temi della sanità, ma con uno sguardo ampio. Nella splendida sala della Scuola Grande di San Marco, sarà il direttore del Gazzettino, Roberto Papetti, a guidare la serie di interventi sul tema "Le opportunità per la salute dei cittadini", dove si parlerà, con la voce del professor Matteo Della Porta dell'Humanitas Cancer Center di Milano, anche di diagnostica avanzata e farmaci innovativi. Più specificatamente dedicata alle politiche sanitarie, l'intervista conclusiva don Luciano Flor Direttore Generale della Sanità della Regione Veneto. 
“Sentiamo che è il momento - sottolinea il Direttore Generale dell'Ulss 3 Serenissima, Edgardo Contato - che nei nostri Ospedali, e in particolare nel bellissimo Ospedale di Venezia, si riapra il dibattito e il confronto: mentre la guerra contro il virus sta per essere vinta, è il momento di capitalizzare le esperienze nella cura e nella organizzazione sanitaria fatte durante la pandemia, per proiettarci sul futuro. Due le direttive: la responsabilità verso le persone che necessitano di cura e assistenza, che sentivamo e che la pandemia ha moltiplicato; e poi il rigore con cui è necessario agire, per dare risposte vere, dopo che la pandemia ci ha fatto purtroppo ascoltare molte risposte false e pericolose. Questo dibattito e questo confronto, che ha un suo momento forte sabato, nelle nostre intenzioni avrà cadenza annuale, nel segno della continuità dell'impegno di questa nostra Azienda sanitaria e di questa nostra città, sulle tematiche della salute pubblica”.

L'evento è organizzato dall'Ulss 3 Serenissima e dall'Associazione Italiana Pazienti di Mielodisplasia (AIPASiM): "La pandemia ha moltiplicato enormemente la complessità del vivere sociale - sottolinea il Presidente di AIPASiM, Paolo Pasini -. Solo cercando di coglierla per tempo potremo dare una risposta adeguata alle nuove esigenze e aspettative dei pazienti. Per questo AIPASiM si è impegnata, accanto a Ulss 3 Serenissima, a realizzare questo convegno che raccoglie spunti di grande interesse sotto gli aspetti medico-sanitario, scientifico e etico”.
L'evento "Innovare e curare in tempo di pandemia" si svolge sabato 23 ottobre nell'Aula San Domenico dell'Ospedale Civile, dalle ore 9.30, con il coordinamento scientifico di Michela Calmasini.
Iscrizioni, fino ad esaurimento dei posti, inviando una email a scuolagrandesanmarco@aulss3.veneto.it. Sul Sito della Scuola Grande di San Marco il link per collegarsi in streaming (https://youtu.be/Px71Xawnz94). 
Ricerca nel sito