Home > Osservatorio tumori

Osservatorio tumori

Cos’è un Registro Tumori ?

Sono registri di popolazione ovvero strutture che raccolgono i dati relativi alle malattie tumorali di tutti i residenti di un determinato territorio (può essere una singola città o un'intera regione, una provincia o il territorio di una ASL).
L'importanza di legare la raccolta di dati alla residenza sta nel fatto che in questo modo la casistica raccolta rifletterà la reale condizione di un territorio dove sono presenti tutte le fasce di età, tutti gli strati sociali, ecc. Sono necessari perché in nessuna struttura ospedaliera italiana, pubblica o privata, c'è l'obbligo di archiviare i dati relativi alla diagnosi e alla cura dei tumori.

Se si vuole sorvegliare l'andamento della patologia oncologica occorre quindi che qualcuno si assuma il compito di andare a ricercare attivamente le informazioni, le codifichi, le archivi e le renda disponibili per studi e ricerche.

Questi dati sono essenziali per la ricerca sulle cause del cancro, per la valutazione dei trattamenti più efficaci, per la progettazione di interventi di prevenzione e per la programmazione delle spese sanitarie.

Una registrazione continua dei casi incidenti di tumore, accanto all’analisi della mortalità, permette di avere una fotografia abbastanza dettagliata dell’andamento temporale della patologia neoplastica tra i residenti, stabilire la sopravvivenza dei soggetti colpiti, in particolare se rientranti nel programma di screening, completare, da questo punto di vista, l’analisi dei bisogni di salute.

Nella Ns. A.ULSS si è iniziato a raccogliere questi dati a partire dal 1 gennaio 2009 e le fonti utilizzate sono quelle la cui disponibilità è corrente e riguarda l’iter diagnostico, terapeutico, medico legale che solitamente accompagna il paziente prima, durante e dopo la diagnosi iniziale:
- Unità operativa di Anatomia Patologica per le diagnosi istologiche ed autoptiche;
- Reparti ospedalieri per la diagnosi clinica;
- Distretto socio sanitario per le esenzioni ticket;
- Servizio Igiene e Sanità Pubblica per le domande di invalidità civile e per le schede ISTAT di mortalità;
- Servizio Screening per colon retto, mammella, cervice uterina;
- Medici di Medicina Generale per le conferme diagnostiche nei casi di dubbi.

La molteplicità delle fonti deve far sì che il dato finale risulti accurato (certezza della prima diagnosi) ed esaustivo (presenza di tutti i casi incidenti); tutti questi dati convergono quindi al Servizio Igiene e Sanità Pubblica (SISP) che provvede alle analisi statistico/epidemiologiche.

Leggi i risultati: ANNO 2009 - ANNO 2010 - ANNO 2011

Ultimo aggiornamento: 1-5-2014
Ricerca nel sito