Home > Malattie infettive

Malattie infettive

300px-165-WW-269B-25-police-l.jpg

 

Nonostante i notevoli progressi conseguiti nell’ambito della prevenzione, le malattie infettive continuano a rappresentare per la Regione del Veneto una priorità in ambito di Sanità Pubblica, in virtù della loro peculiare trasmissibilità.
Il mutamento degli assetti sociali ed epidemiologici, il grande aumento dei viaggi internazionali in zone tropicali, possono contribuire alla riaccensione di patologie infettive ormai in via di eradicazione.

A complicare ulteriormente lo scenario, negli ultimi anni si è avuta la comparsa di patologie fino a quel momento sconosciute o normalmente non presenti sul territorio, talvolta con caratteristiche tali da rappresentare un rilevante rischio anche per la salute dell’uomo.
Si comprende, pertanto, che la profilassi vaccinale, il monitoraggio e le sorveglianze delle patologie unitamente all'attività di informazione volta a sensibilizzare la popolazione nei confronti della prevenzione delle malattie infettive, rappresentano i capisaldi della lotta e del contenimento delle stesse.


Malattie trasmesse da vettori

 

Si tratta di patologie trasmesse all’uomo da piccoli organismi (i vettori) come le zanzare, le zecche, le cimici e le pulci; tra gli esempi più noti, vi sono la malaria, la leishmaniosi, la febbre gialla, la febbre dengue, la West Nile Fever.


Malattie trasmesse da parassiti

 

Sono malattie infettive causate o trasmesse da vari artropodi come l’acaro della scabbia od il pidocchio.


Influenza stagionale

L’influenza costituisce un importante problema di Sanità Pubblica a causa della ubiquità, contagiosità, e variabilità antigenica dei virus influenzali, dell’esistenza di serbatoi animali e delle possibili gravi complicanze. Frequente motivo di consultazione medica e di ricovero ospedaliero, e principale causa di assenza dal lavoro e da scuola, l’influenza è ancora oggi la terza causa di morte in Italia per patologia infettiva, preceduta solo da AIDS e tubercolosi.

Vai alle campagne di vaccinazione antinfluenzale


TUBERCOLOSI

La Tubercolosi costituisce un importante problema di salute pubblica, sia mondiale che nazionale. Le dimensioni del fenomeno a livello mondiale sono rilevanti, non solo per la persistenza di estese zone di alta frequenza di Tubercolosi e dei movimenti migratori delle popolazioni che da esse provengono, ma anche a causa dell’aumento delle condizioni di immunodepressione per molteplici motivi e delle condizioni di povertà di alcuni strati della popolazione.
La ricomparsa della malattia dopo anni di latenza ha messo i servizi sanitari davanti alla constatazione che questa malattia, per le sue caratteristiche cliniche ed epidemiologiche, risulta di difficile controllo in assenza di un servizio dedicato.

Il dispensario funzionale antitubercolare

 

Ultimo aggiornamento: 10/10/2017
Ricerca nel sito