Home > Archivio News > Le Pneumologie di Mestre e Treviso ospitano insieme gli specialisti giunti al Laguna Palace dall'Italia e dall'Europa

Le Pneumologie di Mestre e Treviso ospitano insieme gli specialisti giunti al Laguna Palace dall'Italia e dall'Europa

giovedì 15 Settembre 2022
Le Pneumologie dell'Ospedale dell'Angelo e dell'Ospedale Ca' Foncello di Treviso diventano, in questi giorni, il punto di riferimento per gli specialisti pneumologi italiani e non solo: organizzano infatti insieme, al Laguna Palace di Mestre, il Congresso internazionale di Pneumologia Interventistica. "Abbiamo organizzato e proposto ai colleghi pneumologi di tutta l'Italia - spiega Lucio Michieletto, Direttore della Pneumologia di Mestre - un appuntamento di studio e di confronto organizzato consensualmente con la Pneumologia di Treviso, diretta dalla dottoressa Micaela Romagnoli. Riuniamo quindi al Centro Congressi mestrino una platea di specialisti, lieta di riprendere la tradizione degli incontri congressuali che sono importanti per il continuo progresso di una specialità in prima linea come la pneumologia interventistica. Al congresso, in corso il 15 e 16 settembre e che vede alternarsi relatori di primo livello provenienti da tutta Italia, Germania, Spagna e Francia, stanno partecipando una cinquantina di iscritti da ogni regione d'Italia. L'obiettivo e quello di riprendere, nelle consuete modalità, dopo anni di limitazioni imposte dalla pandemia, la discussione sulle più recenti novità in ambito di diagnosi e terapia di tumore del polmone, ma anche di BPCO, cioè di broncopneumopatia cronica ostruttiva, di enfisema polmonare, di asma e malattie interstiziali polmonari".
"Il congresso - spiega ancora il dottor Michieletto - verte sulle più recenti novità tecnologiche introdotte nel nostro lavoro. Parliamo ad esempio di diagnostica con ecografia endobronchiale, di sistemi di navigazione endoscopica, di terapia endoscopica di asma ed enfisema; approfondiamo inoltre per citare un altro argomento di discussione di primaria importanza, anche le prospettive di diagnosi precoce che si aprono, anche in Italia, con l'avvio dello screening per il tumore del polmone che si potrà affiancare, tra breve, agli screening tumorali già avviati".
"E' importante sottolineare - spiega la dottoressa Romagnoli - la collaborazione che vede le Pneumologie dei nostri due Ospedali di Treviso e di Mestre al lavoro insieme, con il sostegno delle due Aziende sanitarie, l'Ulss 2 della Marca Trevigiana e l'Ulss 3 Serenissima, impegnate insieme a noi per costruire questa occasione di confronto e collaborazione, per mettere il lavoro degli Ospedali del Veneto al centro dell'attenzione internazionale, e soprattutto per aumentare ancora la qualità dell’assistenza ai pazienti pneumologici nella nostra area".
 
Ricerca nel sito