Home > Archivio News > Giornate del 17 e del 18 agosto: dall'Arpav arriva un nuovo allarme per la disagio provocato dalle alte temperature

Giornate del 17 e del 18 agosto: dall'Arpav arriva un nuovo allarme per la disagio provocato dalle alte temperature

mercoledì 17 Agosto 2022
Nuovo allarme dell'Arpav per il caldo e il conseguente disagio fisico che sarà provocato dalle alte temperature. Il Bollettino dell'Arpav prevede infatti per la giornata di oggi e per quella di domani, in particolare nelle zone costiere, un ulteriore aumento del disagio, e proclama per queste giornate l'allarme climatico per disagio fisico. 
Per la giornata di oggi, mercoledì 17, il Bollettino prevede temperature relativamente elevate e soprattutto umidità in aumento: ne consegue un disagio fisico nelle ore più fresche assente sull'entroterra e in particolare sulle zone montane, e da debole/moderato ad intenso, specie nel pomeriggio, sulla costa. La qualità dell'aria sarà buona/discreta.
Nella giornata di giovedì 18 agosto le temperature diurne saranno un po' in calo specie ad ovest, ma per l'elevata umidità il disagio fisico prevalente sarà intenso sulla costa, moderato sulle zone pianeggianti, da debole a moderato su quelle pedemontane e da assente a debole su quelle montane. Si registrerà un calo del disagio più netto durante le previste fasi di pioggia, specie quelle più diffuse di fine giornata. La qualità dell'aria sarà anche in questa giornata buona/discreta.
Per le previsioni di cui sopra, la Regione Venquindi dichiarato lo stato di allarme climatico per disagio fisico per oggi 17 agosto e per domani 18 agosto per la zona costiera.

Le buone pratiche per gli anziani (e non solo per loro)
Nel periodo estivo una particolare attenzione va rivolta a tutte le persone anziane. Ai familiari va ricordato che gli anziani sono comunque persone deboli: è importante quindi seguirli, con una visita o con una telefonata. E poiché d’estate è fondamentale la reidratazione costante, e al contrario l’anziano tende a perdere lo stimolo della sete, va verificato che gli anziani abbiano a portata di mano acqua naturale, non troppo fredda, da preferire alle bevande gassate, o dolcificate, o ghiacciate.
I consigli che i medici danno all’inizio di ogni estate sono poi rivolti a tutta la popolazione, e non vanno mai dimenticati durante la stagione estiva:
- evitare le pratiche sportive impegnative sotto il sole;
- non svolgere attività pesanti durante le ore più calde della giornata;
- rinfrescarsi, bere molto per prevenire la disidratazione;
- quando si è all’aperto, portare con sé una bottiglia d’acqua
- consumare pasti leggeri e frequenti con tanta frutta, verdura e qualche gelato.
Attenzione poi agli ambienti:
- chiudere le tapparelle e gli scuri delle facciate della casa esposte al sole
- tenere le finestre chiuse finché la temperatura esterna è elevata
- aprirle alla sera e cercare di favorire le correnti d’aria
- chi ha un’abitazione particolarmente calda colga ogni opportunità per restare almeno due ore in luoghi climatizzati o comunque freschi.
Non dimentichiamo infine di offrire il nostro aiuto alle persone sole, anziane o in difficoltà, che sono vicino a noi.

Numeri utili da contattare in caso di necessità:
Centrale Operativa Territoriale (COT) ULSS 3 Serenissima: tel. 041 579 50 90 attivo dalle ore 7.00 alle ore 21.00
Numero verde regionale Famiglia Sicura: tel. 800 535 535 attivo h 24 e 7 giorni su 7
SOLO PER EMERGENZE: 118

Materiale informativo predisposto dal Dipartimento di Prevenzione (cliccare qui):
- poster
- pieghevole.
Materiale informativo predisposto dal Comune di Venezia (cliccare qui):
- pieghevole per Venezia terraferma
- pieghevole per Venezia Centro Storico.
Ricerca nel sito