Home > Archivio News > Giornata dell'Infermiere, DG Contato: "Siano davvero 'ovunque per il bene di tutti' e per il bene del servizio sanitario

Giornata dell'Infermiere, DG Contato: "Siano davvero 'ovunque per il bene di tutti' e per il bene del servizio sanitario

mercoledì 12 Maggio 2021
"Dopo un anno di Coronavirus, dopo un lungo anno in cui il Coronavirus ha quasi fagocitato ogni energia, gli infermieri vogliono tornare ad essere 'ovunque', non solo nei reparti Covid, non solo nelle aree Covid, non solo nei centri dove si somministrano i tamponi e i vaccini; e vogliono tornare ad operare ovunque 'per il bene di tutti'": è un passaggio del messaggio che, nella Giornata internazionale dell'Infermiere, che ricorre oggi, il Direttore Generale Edgardo Contato ha inteso inviare a tutti i dipendenti dell'Ulss 3 Serenissima. Ecco di seguito il testo completo del messaggio.
 
Perché gli infermieri siano davvero "ovunque per il bene di tutti"
 
"Ovunque per il bene di tutti": gli infermieri sono così, presenti e preziosi ad ogni livello, in ogni ambito della sanità. Questa frase - "ovunque per il bene di tutti" - ritrae con chiarezza il ruolo dinamico ed efficace dell'infermiere nel servizio sanitario, ed è lo slogan della Giornata Internazionale che si celebra oggi, 12 maggio. E a me pare che sia anche un auspicio forte e chiaro: dopo un anno di Coronavirus, dopo un lungo anno in cui il Coronavirus ha quasi fagocitato ogni energia, gli infermieri vogliono tornare ad essere "ovunque", non solo nei reparti Covid, non solo nelle aree Covid, non solo nei centri dove si somministrano i tamponi e i vaccini; e vogliono tornare ad operare ovunque "per il bene di tutti".
Quando gli infermieri potranno tornare ad operare negli ambiti più vari in cui si esprime la loro professionalità faranno il bene del nostro servizio sanitario e rafforzeranno la nostra proposta di salute ai cittadini. Quando gli infermieri potranno tornare ad operare "ovunque per il bene di tutti" i nostri Ospedali, ma ancor più le strutture di sanità territoriale potranno tornare ad essere più aperte, più accoglienti, più operose: lo dice bene il sottotitolo della Giornata, che recita proprio: "Infermieristica di prossimità, per un sistema di salute più giusto ed efficace".
Sento di dire grazie, quindi alle infermiere e agli infermieri dell'Ulss 3 Serenissima, per tutto quanto hanno fatto in questo anno difficilissimo, sia per contrastare il Covid-19 e sia, allo stesso tempo, per difendere la complessità della loro professione dalla pressione dell'epidemia; insieme a loro esprimo l'auspicio di una stagione nuova, in cui svolgere la professione dell'infermiere sia davvero essere presenti e utili là dove servono le loro specialissime competenze e la loro scelta di impegno al servizio della salute altrui.
Non posso non esprimere oggi - insieme alla stragrande maggioranza degli infermieri, ma anche ai pazienti e ai cittadini - un appello a quegli operatori che ancora non hanno aderito alla vaccinazione: se non ci si vaccina, mettendo se stessi al riparo dal contagio, non si può essere "ovunque per il bene di tutti"; se non ci si vaccina, non si può dare il meglio di se stessi dentro quel grande esercito, quella grande famiglia che è il servizio sanitario, in cui gli infermieri svolgono un ruolo decisivo nei tempi di crisi ma anche nel tempo nuovo, di normalità e di rinascita, che tutti attendiamo. 

Edgardo Contato
Direttore Generale dell'Ulss 3 Serenissima
Ricerca nel sito