Home > Archivio News > Foto del Veneto in Ospedale come accoglienza e come cura: "Un concorso che è anche la risposta a certa violenza"

Foto del Veneto in Ospedale come accoglienza e come cura: "Un concorso che è anche la risposta a certa violenza"

giovedì 01 Dicembre 2022
Dodici grandi foto delle bellezze del Veneto per il 2022, altre dodici per il 2023; e dall'anno che si apre, le opere vincitrici del concorso fotografico "Il Veneto cura. Una foto al mese" saranno esposte non sono negli Ospedali, ma in tutte le sedi dell'Ulss 3 Serenissima: "Con le foto più belle realizzate dai cittadini - spiega il Direttore dei Servizi sociosanitaria, Massimo Zuin - rendiamo più accoglienti tutti gli spazi in cui i cittadini stessi vengono per gli esami, per le visite e per le loro necessità di assistenza. Così il concorso 'Il Veneto Cura. Una foto al mese' diventa il modo per preoccuparci insieme della costruzione di un ambiente reso il più umano possibile e il più bello possibile, anche in quegli spazi in cui si attende magari con preoccupazione, con ansia, con sofferenza. Ci aiuta il nostro splendido Veneto: il concorso fotografico chiede infatti ai fotografi che intendono partecipare di proporci, per poi esporle nelle sedi dell'Ulss 3, i paesaggi e le splendide vedute che le nostre terre ci offrono, proprio come immagini che consolano, aprono il cuore, aiutano ad affrontare le difficoltà e, alla fine, ci curano".  
 
L'Ulss 3 Serenissima ripropone il concorso, e proprio in questi giorni è possibile inviare le proprie foto per partecipare alla selezione. E incontrando all'Angelo gli autori delle dodici foto selezionate nel 2022 per ringraziarli delle loro opere, il Direttore Zuin ha rilanciato l'iniziativa: "Siamo alla seconda edizione e già 'Il Veneto CuraUna foto al mese' si rivela un successo: quasi 400 i fotografi che hanno partecipato lo scorso anno, e contiamo ovviamente che l'adesione cresca ancora in questa edizione dedicata al 2023". "Com'è avvenuto per i vostri scatti, per le vostre foto molto belle di cui oggi vi ringraziamo - ha spiegato il Direttore Zuin - anche le dodici foto che emergeranno tra le tante che stiamo già ricevendo saranno esposte, una al mese, agli ingressi di tutti gli Ospedali, qui a Mestre, Venezia, a Dolo, a Mirano, a Chioggia; e da quest'anno le collocheremo, una al mese, anche nelle varie sedi sul territorio; poi saranno utilizzate ed esposte definitivamente, proprio come elementi di umanizzazione, nei reparti ospedalieri".
L'incontro con i vincitori dell'edizione 2023 si è svolto mentre in una sede sanitaria non distante si perpetrava l'ennesima aggressione di un utente verso un'operatrice sanitaria: "L’iniziativa, che si colloca all’interno delle azioni di promozione sociale e culturale in capo alla Direzione dei Servizi sociosanitari dell'Ulss 3 Serenissima - spiega il Direttore Zuin - ha anche lo scopo di contribuire alla costruzione di un rapporto più collaborativo possibile tra l'ospedale, con il suo personale e i suoi servizi, e il cittadino utente: in un tempo in cui la conflittualità, spesso ingiustificata, invade indebitamente gli spazi sanitari, perseguiamo e mettiamo in campo tutte quelle iniziative che possono aiutare a costruire invece rapporti di reciproca accoglienza e di reciproca stima tra operatori e pazienti".
 
Il concorso fotografico "Il Veneto cura. Una foto al mese" è sponsorizzato da Vega Carburanti di Venezia-Mestre per la realizzazione della piattaforma digitale e per gli allestimenti delle esposizioni. Le foto saranno inoltre pubblicate in calendari sponsorizzati dalla Ditta Apice srl di Dosson di Casier Treviso.
 
La partecipazione al concorso è aperta a tutti ed è a titolo gratuito, e le fotografie devono essere inviate entro il 15 dicembrePer aderire all'iniziativa ed inviare le fotografie, che devono essere ad alta risoluzione, si può accedere, nel Sito dell'Ulss 3 Serenissima, alla piattaforma del concorso all'indirizzo https://unafotoalmese.aulss3.veneto.it/. Le dodici fotografie che saranno selezionate dalla giuria saranno esposte nelle hall degli Ospedali, presso le sedi dei Distretti Socio-Sanitari, sul sito aziendale e sui social media dell’Azienda sanitaria.
Ricerca nel sito