Home > Archivio News > Covid-19, le informazioni in bengalese su carta (e sul web). Dal Ben: "Un altro tassello dell'azione di contrasto al virus"

Covid-19, le informazioni in bengalese su carta (e sul web). Dal Ben: "Un altro tassello dell'azione di contrasto al virus"

lunedì 30 Novembre 2020
La versione italiana è intitolata "Indicazioni emergenza Covid-19", ma a contare molto di più è l'edizione stampata in bengalese: si tratta del vademecum realizzato dall'Ulss 3 Serenissima, dal Comune di Venezia e dalla Prefettura di Venezia, a supporto della vasta azione di sensibilizzazione tra la cittadinanza bengalese sul tema del contrasto al virus.
Sono sei i capitoli in cui è articolata la pubblicazione: "Il pool di specialisti che ha realizzato i contenuti - spiega il Direttore Generale Giuseppe Dal Ben - ha voluto in primo luogo fornire ai cittadini bengalesi un quadro esaustivo ma sintetico del virus: cos'è, come si trasmette, come ci si protegge, quali sono i sintomi. Il secondo capitolo è dedicato ai tamponi, con l'intento di offrire anche a questi cittadini stranieri le indicazioni per usufruire in modo corretto ed efficace dei test Covid-19; il terzo riassume le norme comportamentali, da quelle relative all'uso della mascherina a quelle per la puntuale gestione della positività e dell'isolamento dei quarantenati; nei due capitolo successivi si riassumono le informazioni dettagliate su come anche i cittadini bengalesi possono e debbono usufruire del servizio del Medico e del Pediatra di Famiglia, della Guardia Medica, e quando serve del Pronto Soccorso; il sesto capitolo ricorda le sanzioni a cui sono soggetti tutti i cittadini che non rispettano le regole e gli obblighi generali quanto ai temi sanitari e quelli specifici introdotti dal contrasto al Coronavirus". 
La distribuzione dell'opuscolo, a cui collaborano i tre Enti che ne hanno voluto la pubblicazione, e cioè l'Ulss 3, il Comune di Venezia e la Prefettura di Venezia, segue i canali tradizionali della stampa e del porta a porta, con l'aiuto della comunità bengalese. "Abbiamo puntato molto - sottolinea il Direttore del Dipartimento di Prevenzione, Luca Sbrogiò - anche sui canali di comunicazione digitali e dei social, molto usati dalla comunità bengalese. Il tam tam che i rappresentanti della comunità ha saputo creare attraverso questi canali è importante anche per sollecitare i cittadini bengalesi a leggere con attenzione i contenuti proposti loro, a tutto vantaggio delle loro condizioni di salute nel contesto più vasto della comunità urbana tutta intera".
"Anche la pubblicazione e la distribuzione di questo vademecum - sottolinea il Direttore Dal Ben - costituiscono una concreta azione di contrasto alla diffusione del Covid-19: necessaria, perché il virus nelle ultime settimane è circolato sul territorio in modo molto diffuso, ed efficace, per quanto si può dire dai segnali positivi che arrivano anche dall'ambito della cantieristica, che vanno consolidati proprio con la conoscenza e il rispetto delle regole".
Ricerca nel sito