Home > Covid 19 Le FAQ: ingresso o rientro in Italia

INGRESSO O RIENTRO IN ITALIA : Informazioni e registrazione

Rientri dall'estero

Ingressi da Belgio, Francia, Paesi Bassi, Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, Repubblica Ceca e Spagna a seguito di soggiorno o transito nei 14 giorni precedenti l’ingresso in Italia
Tutti coloro che entrano in Italia da:

Belgio, Francia, Paesi Bassi, Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, Repubblica Ceca, Spagna

devono effettuare il test molecolare o antigenico mediante tampone entro 48 ore dall’ingresso e rimanere in isolamento domiciliare fino ad esito negativo del tampone, come da ordinanza ministeriale.
Hanno l’obbligo altresì segnalare immediatamente l’ingresso in Italia tramite compilazione dell'apposito modulo web (scaricabile cliccando qui)

E’ possibile eseguire il test in Italia:

1. In aeroporto, porto o luogo di confine (qualora sia attrezzato per effettuare tamponi)

2. Rivolgendosi, tutti i giorni dalle ore 7 alle ore 13 ai seguenti siti aziendali predisposti dall'Ulss 3 Serenissima, in aggiunta a quello istituito presso l'Aeroporto Marco Polo di Venezia:
--per il distretto 1 Venezia centro storico: sede del distretto dell'ex ospedale Giustinian, Dorsoduro 1454
--per il distretto 2 Venezia Terraferma: sede del distretto di Favaro Veneto, via Triestina 46/M
--per il distretto 3 Dolo Mirano: presidio di Noale, piazzale della Bastia 3
--per il distretto 4 Chioggia: sede distrettuale, accesso da via Marco Polo
-- Ospedale di Dolo


L'accesso alle postazioni è libero, non necessita prenotazioni, né di prescrizioni da parte del medico di medicina generale o del pediatra di libera scelta.
Al momento dell’accesso sarà sufficiente presentarsi in una di queste postazioni sottoscrivendo un’autodichiarazione che accerti il fatto di essere rientrati da Belgio, Francia, Paesi Bassi, Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, Repubblica Ceca e Spagna.


L’esito sarà reso disponibile attraverso il medico curante, il fascicolo sanitario elettronico personale, “Sanità km zero” o, infine, rivolgendosi agli sportelli di ritiro referti dell'Ulss 3 Serenissima.

E' stato istituito l'indirizzo di posta elettronica infotamponiviaggiatori@aulss3.veneto.it al quale gli utenti possono rivolgersi per informazioni sull'esito degli esami effettuati al rientro dall'estero (solo tamponi di viaggiatori).

E’ possibile, in alternativa, eseguire il test all’estero per ingressi dai paesi indicati sopra:

Si puo’ effettuare il tampone all’estero nelle 72 ore antecedenti l’ingresso in Italia con obbligo di presentazione di esito negativo al vettore all’atto dell’imbarco o a chiunque sia deputato ad effettuare i controlli dell’attestazione e con obbligo di comunicazione e trasmissione del referto al Dipartimento di Prevenzione mediante la mail infocovid-19@aulss3.veneto.it.

NON SONO ACCETTATI REFERTI DI TEST SIEROLOGICI; L'UNICO TEST ATTUALMENTE RICONOSCIUTO E' RAPPRESENTATO DAL TEST MOLECOLARE O ANTIGENICO PER MEZZO DI TAMPONE.

In attesa del tampone e del suo esito i cittadini devono rimanere presso il proprio domicilio.



Per informazioni, chiama il n. verde 800938811 oppure scrivi a infocovid-19@aulss3.veneto.it
  1. Salvo quanto previsto obbligatoriamente per gli ingressi dai paesi sopra indicati, non sono soggetti ad alcuna limitazione (isolamento o quarantena) le persone che nei 14 giorni precedenti l’ingresso in Italia abbiano soggiornato in:
  • Paesi Unione Europea (esclusa la Romania): Austria, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Polonia,
    Portogallo, Slovacchia, Slovenia, Svezia e Ungheria
  • Accordo di Schengen: Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Svizzera
  • Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord;
  • Andorra, Principato di Monaco;
  • Repubblica di San Marino e Stato della Città del Vaticano.
Le persone che nei 14 giorni precedenti l’ingresso in Italia hanno soggiornato o transitato in paesi diversi da quelli di cui al punto 1:

Al momento del rientro sono:
    1. obbligate a comunicarlo al Dipartimento di Prevenzione tramite compilazione del modulo a questo link compilazione dell'apposito modulo web (scaricabile cliccando qui)   o contattando il numero verde 800 93 88 11.
    2. sottoposte all’isolamento fiduciario e alla sorveglianza sanitaria da parte del SISP  per un periodo di 14 giorni.
Le persone che rientrano da questi paesi e hanno transitato nei 14 giorni precedenti l’ingresso in Italia attraverso Belgio, Francia, Paesi Bassi, Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, Repubblica Ceca e Spagna hanno l’obbligo di di eseguire il tampone (vedi sopra) in aggiunta all’obbligo di isolamento.


PARTICOLARI CATEGORIE DI VIAGGIATORI

Ingresso in Italia di personale di assistenza domiciliare ad anziani e disabili.

- Se nei 14 giorni antecedenti hanno soggiornato in Paesi di cui al punto 1, al momento del rientro, sono:
  • obbligate a comunicarlo al Dipartimento di Prevenzione tramite compilazione del modulo a questo link compilazione dell'apposito modulo web (scaricabile cliccando qui) o contattando il numero verde 800 93 88 11;
  • sottoposte all’esecuzione di un tampone rinofaringeo (su richiesta del datore di lavoro);
  • isolamento fino all’esito negativo del tampone.
- Se nei 14 giorni antecedenti hanno soggiornato in Paesi diversi da quelli di cui al punto 1,
le persone, al momento del rientro, sono:
    • obbligate a comunicarlo al Dipartimento di Prevenzione tramite compilazione del modulo a questo link compilazione dell'apposito modulo web (scaricabile cliccando qui) o contattando il numero verde 800 93 88 11;
    • sottoposte all’isolamento fiduciario e alla sorveglianza sanitaria da parte del SISP  per un periodo di 14 giorni;
    • sottoposte all’esecuzione di tampone rinofaringeo (su richiesta del datore di lavoro).

È vietata l’utilizzazione da parte del datore di lavoro della prestazione del lavoratore di cui il datore abbia conoscenza dell’obbligo di isolamento fiduciario.
L’obbligo di isolamento puo’ non applicarsi a particolari categorie di viaggiatori di cui al DPCM del 13/10/2020.
La possibilità di esonero dalla prevista quarantena viene valutata dal personale del Dipartimento di Prevenzione ricevuta la segnalazione obbligatoria di ingresso in Italia.
Ultimo aggiornamento: 15/10/2020
Ricerca nel sito