Home > Ospedali > Ospedale di Mirano > Chirurgia Senologica - Breast Unit

Chirurgia Senologica - Breast Unit

Direttore Unità Operativa  
PAPACCIO GUIDO



 
Segreteria  
Sig.ra Mantoani Anna
Tel. 0419657171
Fax 0419654255
Dal lunedì al venerdì dalle ore 08.15 alle ore 10.15

breastunitocme@aulss3.veneto.it
 
   
Dirigenti sanitari  
BELARDINELLI VALENTINA  
GASPARINI CLAUDIO  
MEGGIOLARO FABRIZIO  
MINGHETTI DAVIDE  
PALAZZI MARGHERITA  
PAGURA GIULIA  
ROMANO MARIA FLORA  
   
Coordinatore  
TOSO ELENA
Case Manager
SPARACO STELLA
La presentazione del Reparto fatta dal primario Guido Papaccio
 

Il tumore della mammella e la Chirurgia Senologica dell’Ulss 3 Serenissima

Il tumore della mammella è la patologia neoplastica più frequente nella popolazione femminile europea. La capacità di cura è strettamente correlata alla precocità della diagnosi del tumore della mammella, ma sosprattutto al trattamento in centri dedicati (centri di Senologia o Breast Unit).

La struttura complessa di Chirurgia Senologica dell’ULSS 3 Serenissima è costituita da personale medico ed infermieristico altamente specializzato, che si dedica in modo esclusivo alla gestione delle patologie mammarie sia benigne che oncologiche. Lo scopo è quello di fornire alla paziente un percorso diagnostico-terapeutico rapido e coordinato tra le varie figure specialistiche coinvolte, semplificando i percorsi assistenziali, riducendo i tempi di attesa e garantendo una risposta multidisciplinare integrata e personalizzata nel rispetto del PDTA (Percoso Diagnostico Terapeutico Assistenziale) previsto dalla Regione Veneto.

La nostra equipe pratica ogni anno circa 1200 interventi per patologia mammaria, di cui oltre 700 per patologia neoplastica; ogni chirurgo esegue almeno 50 interventi all’anno e possiede competenze sia oncologiche che ricostruttive così da garantire l’alta qualità del trattamento offerto.

Il chirurgo senologo è costantemente in contatto con gli altri specialisti coinvolti nella diagnosi e cura della patologia della mammella con i quali si incontra settimanalmente per discutere ogni caso. Il meeting Multidisciplinare si svolge il giovedì pomeriggio e vede la partecipazione anche di radiologi, radioterapisti, oncologi, patologi, psicologi, personale infermieristico dedicato, medici e infermieri della medicina riabilitativa, chirurghi plastici, medici nucleari. Per ciascuna paziente viene elaborato un verbale riportante le decisioni condivise per un piano diagnostico-terapeutico personalizzato.

La Chirurgia Senologica dell’Ulss 3 copre tutto il territorio aziendale, ha la sua sede principale a Mestre, nell’Ospedale dell’Angelo (Ospedale HUB), ma i medici dell’equipe svolgono il servizio anche negli Ospedali di Venezia, Mirano, Dolo e Chioggia (Ospedali Spoke): in questo modo viene garantito ad ogni paziente un trattamento di alto livello vicino a casa propria. In tutti gli ospedali (HUB e spoke) la paziente è in grado di compiere il percorso diagnostico completo grazie alla collaborazione con le locali Radiologie che dispongono di strumentazione all’avanguardia e medici altamente specializzati nello studio della mammella ed afferenti alla USD di Radiologia Senologica dell’ULSS. Il chirurgo senologo, a seconda del caso, potrà proporre alla paziente l’esecuzione di ulteriori specifici accertamenti e/o dell’intervento chirurgico nella sede HUB.

Modalità di accesso

  • Impegnativa del medico di famiglia secondo priorità, previa prenotazione al CUP (Centro Unico di Prenotazione)
  • Screening
  • Centro diagnostico convenzionato
  • Pronto Soccorso
  • Altro specialista

Prestazioni ambulatoriali erogate

  • Visite ambulatoriali, in elezione o urgenti
  • Visite di controllo
  • Follow up oncologico
  • Medicazioni
  • Colloqui pre e post-intervento
  • Prelievi citologici/microistologici

Attività chirurgica

La chirurgia Senologica dell’ULSS 3 è in grado di garantire qualsiasi tipo di intervento chirurgico demolitivo e ricostruttivo della mammella, disponendo di tutte le opzioni di trattamento, anche le più tecnologicamente avanzate ed innovative così da garantire a ciascuna paziente la migliore soluzione chirurgica per il suo problema.
Oltre agli interventi tradizionali vengono eseguiti routinariamente interventi di chirurgia ricostruttiva immediata, utilizzando tecniche e materiali diversi a seconda delle caratteristiche della paziente, garantendo un trattamento personalizzato. Inoltre, con la collaborazione dei chirurghi plastici siamo in grado di offrire anche le soluzioni ricostruttive ed adeguative più complesse, tra cui i lembi microchirurgici (DIEP).

Punti di eccellenza

  • Chirurgia conservativa della mammella e radioterapia intraoperatoria (IORT) nei casi indicati. Il chirurgo senologo ed il radioterapista operano in equipe combinata.
  • Chirurgia oncoplastica (trattamento combinato oncologico-chirurgico e ricostruttivo complesso) con utilizzo di lembi muscolari, protesi, espansori, e\o materiali autologhi o eterologhi, con un’equipe formata dal chirurgo Oncologo e chirurgo Plastico ricostruttivo, che garantiscono la radicalità oncologica con il massimo del risultato estetico.
  • Trattamento preventivo microchirurgico del linfedema nelle pazienti, che dovendo sottoporsi ad una linfoadenectomia ascellare, presentano un rischio specifico di sviluppare questa complicanza negli anni con conseguente impotenza funzionale dell’arto superiore. In questi casi, l’equipe combinata chirurgo Oncologo e Chirurgo Vascolare Microlinfatico eseguono contestualmente l’intervento di svuotamento ascellare e bypass linfovenoso microlinfatico. Tale intervento può essere effettuato anche come terapia in donne già affette da linfedema dell’arto superiore dopo chirurgia dell’ascella per tumori della mammella.

La nostra équipe

Oltre al personale medico la nostra equipe si avvale di:
  • Un’infermiera di riferimento e una Case Manager che prendono in carico la paziente durante tutto il percorso terapeutico e di follow up, sia dal punto di vista dell’ assistenza infermieristica che dell’aspetto organizzativo.
  • Una psicologa oncologa in grado si aiutare le pazienti nell’accettazione e superamento della patologia.
  • Un ambulatorio di valutazione del rischio eredo-famigliare con la presenza di un Chirurgo Senologo dedicato e di un Oncologo Genetista per la selezione delle pazienti da avviare al test genetico per la prevenzione del tumore al seno.
  • Una consulenza ginecologica per la preservazione della fertilità nelle pazienti oncologiche o, nelle pazienti con test genetico positivo (BRCA), per la prevenzione del tumore ovarico.
FileDimensioneAzioni
Guida ai servizi Breast Unit217.98 KB
Ultimo aggiornamento: 19/04/2022