Home > Territorio > Cure Primarie > Assistenza Domiciliare Integrata A.D.I.

Assistenza Domiciliare Integrata A.D.I.

Per Adi si intende un complesso di prestazioni mediche, infermieristiche, riabilitative e socioassistenziali, rese a domicilio dell'ammalato, secondo piani individuali programmati di assistenza, definiti con la partecipazione delle figure professionali interessate al singolo caso. Il medico di medicina generale/pediatra è il punto di riferimento primario per le esigenze sanitarie dell'anziano non autosufficiente e a lui competono le decisioni in ordine agli interventi terapeutici a domicilio. L'obiettivo generale dell'ADI è quello di favorire l'autonomia della persona non autosufficiente, mantenendola nel proprio ambiente di vita, facendosi carico del processo di recupero di tale autonomia e migliorando la disponibilità all'assistenza da parte dei familiari.

Soggetti interessati
Il servizio è destinato, in via prioritaria, a persone non autosufficienti o parzialmente non autosufficienti, di norma ultrasessantacinquenni, dimessi o dimissibili dalle strutture ospedaliere e dalle RSA o a rischio di ricovero in strutture ospedaliere o residenziali, appartenenti a un nucleo familiare non in grado di garantire accoglienza e risorse "dedicate al prendersi cura" per interventi di tipo sanitario e assistenziale.

Obiettivi
•    evitare i rischi di isolamento sociale e di impoverimento della qualità di vita della persona
•    ottenere un elevato livello di integrazione con i servizi già operanti, al fine di ottimizzare le risorse e aumentare la qualità
•    ridurre i ricoveri impropri e incongrui negli ospedali e nelle strutture residenziali
•    favorire la deospedalizzazione, al fine di evitare i gravi effetti negativi che si producono con la prolungata degenza ospedaliera

Servizi offerti
•    prestazioni infermieristiche, di medicina generale e specialistica
•    prestazioni riabilitative

Modalità di accesso
L'assistenza domiciliare viene attivata su richiesta del medico di medicina generale/pediatra attraverso il modulo di Proposta di Cure Domiciliari nel quale richiede le prestazioni, certificando che il paziente non è deambulante e non è trasportabile con i comuni mezzi. Il modulo di richiesta può essere inviato per mail, fax o consegnato nella sede distrettuale. Le informazioni sulle prestazioni erogate (infermieristiche, di assistenza specialistica e sanitaria integrata) e le conseguenti prenotazioni devono essere effettuate presso i distretti.
 
 
 




 
 
Ultimo aggiornamento: 10/08/2022