I cookie ci aiutano a migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando ad utilizzare il sito internet fornite il vostro consenso al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Accetto Info

Radioterapia Oncologica

Equipe sanitaria

Direttore Unita' Operativa
immagine primario ABU RUMEILEH IMAD
041 9657477-8
imad.aburumeileh@aulss3.veneto.it
 
Dirigenti Sanitari
ANTONELLO MICHELE 041 9657477-8 michele.antonello@aulss3.veneto.it  
BELFONTALI STEFANIA 041 9657477-8 stefania.belfontali@aulss3.veneto.it  
BUSETTO MARIO 041 9657477-8 mario.busetto@aulss3.veneto.it  
DE LUCA CARLO 041 9657477-8 carlo.deluca@aulss3.veneto.it  
FACCHIN FRANCESCA 041 9657477-8 francesca.facchin@aulss3.veneto.it  
FOZZA ALESSANDRA 041 9657477-8 alessandra.fozza@aulss3.veneto.it  
SCHIRRU PATRIZIA 041 9657477-8 patrizia.schirru@aulss3.veneto.it  
 
Coordinatori Tecnici
Sartorato Gilberto 041 9657492    
 

La radioterapia

La radioterapia, o terapia radiante, consiste nella somministrazione accurata di precise dosi di radiazioni per la cura di alcune malattie, in particolare dei tumori. È un trattamento localizzato, assolutamente indolore, che nella maggior parte dei casi coinvolge aree ben delimitate dell'organismo. La radioterapia utilizza radiazioni di elevata energia, chiamate radiazioni ionizzanti (raggi X, elettroni, protoni, ecc.), in grado di danneggiare le cellule neoplastiche, o comunque proliferanti, localizzate a livello dell'area interessata dal trattamento. Le radiazioni sono generate da apparecchiature molto sofisticate (es. acceleratori lineari) o vengono emesse spontaneamente da sostanze radioattive naturali o artificiali (es. il cobalto, lo iodio, l'iridio, ecc.).
Il ruolo che la radioterapia svolge nella cura dei tumori o in alcune manifestazioni della malattia tumorale, come il dolore, è molto importante dal momento che coinvolge approssimativamente il 60% di tutti i pazienti ammalati di cancro.
La radioterapia può essere utilizzata con intento curativo o radicale, con intento neoadiuvante o adiuvante (pre- o post-operatorio), o con intento palliativo e sintomatico.
La radioterapia può essere usata in alcune forme tumorali o in specifici stadi di esse come terapia esclusiva, cui può conseguire la guarigione, oppure può integrarsi con chirurgia e chemioterapia per il raggiungimento del medesimo risultato. Nel caso del dolore, soprattutto se dovuto alla diffusione del tumore allo scheletro, la radioterapia può essere ritenuta l'analgesico più efficace.
 

Attivita' dell'Unita' Operativa

 
Attivita' svolta (descrizione)
 

SEDE:

La struttura complessa di Radioterapia Oncologica, si colloca all'Ospedale dell’Angelo,  e la si raggiunge attraverso l’accesso D, piano -2 .

CONTATTI, INFORMAZIONI/PRENOTAZIONI PER APPUNTAMENTI :

Tel:   041 9657477-7478
Fax: 041 9657727
E-mail ocme.radioterapia@aulss3.veneto.it

PRESENTAZIONE STRUTTURA

L’Unità Operativa Complessa di Radioterapia Oncologica si occupa della diagnosi, del trattamento radioterapico e del follow-up (visite di controllo) dei pazienti affetti da neoplasie solide od ematologiche. Si caratterizza per le apparecchiature ad alta tecnologia di cui è dotata, per le tecniche di trattamento che vengono utilizzate ma anche per l'umanizzazione degli ambienti che, insieme, contribuiscono alla cura dell'individuo sia come paziente che come persona.
 L’Unità Operativa di Radioterapia Oncologica di Mestre & Venezia, rappresenta il Centro di riferimento per i pazienti oncologici della provincia, che necessitano di trattamento radioterapico.
 
Gli operatori sanitari  dell’U.O. di Radioterapia Oncologica dell'Ospedale dell’Angelo sono rappresentate da varie figure professionali, in particolare:
 
Oncologo Radioterapista
 L'Oncologo Radioterapista è un medico specializzato nell'impiego delle radiazioni ionizzanti per la cura di diverse malattie e, principalmente, di quelle neoplastiche. Fa parte del gruppo di specialisti oncologi che si occupano della cura dei tumori. L'Oncologo Radioterapista esprime l'indicazione clinica alla radioterapia e programma il trattamento radiante. Ciò implica la visita medica del paziente, l'esame della documentazione clinica esistente e, spesso, l'esecuzione di altre indagini specialistiche. Inoltre, l'Oncologo Radioterapista programma i parametri del trattamento radiante in termini di dose, frazionamento e volume corporeo da irradiare e segue clinicamente il paziente sia durante tutto il corso del trattamento radiante, sia successivamente con visite periodiche di controllo (follow-up)
 
Tecnico Sanitario di Radiologia Medica
 Il Tecnico Sanitario di Radiologia Medica (TSRM) è l'operatore sanitario che collabora con l'Oncologo Radioterapista nella pianificazione del trattamento radiante; Il Tecnico Sanitario realizza i sistemi di immobilizzazione necessari per il trattamento, effettua i controlli radiologici ed esegue il trattamento stesso. Si occupa, inoltre, del controllo qualità delle apparecchiature.
 
Infermiere Professionale
Gli Infermieri Professionali si occupano dell'assistenza ai pazienti  sottoposti a radioterapia. Gli Infermieri Professionali, in particolare, eseguono il colloquio informativo con il paziente ed attività di educazione igienico-sanitaria, prima e durante il trattamento radiante. Gli Infermieri Professionali, inoltre, si occupano della gestione degli effetti collaterali dei trattamenti con medicazioni topiche e  somministrazione di terapie di supporto.
Insieme al Personale Amministrativo gestiscono la parte burocratica relativa alle prestazioni eseguite presso l’Unità Operativa.
L’attività di cura è garantita dalla stretta collaborazione con l’Unità Operativa di Fisica Sanitaria.
 
L’Unita Operativa di Radioterapia Oncologica adotta un modello organizzativo basato su "mini gruppi" di medici referenti per le varie patologie oncologiche, in modo che sia sempre lo stesso gruppo a prendersi cura del paziente durante tutto il suo percorso. Ogni gruppo è formato da un medico referente per la patologia, coadiuvato da 1-2 medici referenti per le singole patologie:
Dott. M. Antonello - Referente patologia: Mammella, ORL
Dott.ssa S. Belfontali - Referente patologia: Ginecologia, Mammella
Dott. M. Busetto - Referente patologia: OncoEmatologia, Polmone
Dott. C. De Luca -  Referente patologia:  Radioterapia nella palliazione, Gastrointestinale
Dott.ssa F. Facchin - Referente patologia: Gastrointestinale, Radioterapia nella Palliazione
Dott.ssa A. Fozza - Referente patologia: Mammella, Polmone
Dott.ssa P. Schirru - Referente patologia:  Prostata, Sistema Nervoso Centrale
La struttura complessa di Radioterapia Oncologica eroga prestazioni di radioterapia mediante l’impiego di tre Acceleratori Lineari:
- ELEKTA Synergy S : Tecniche di erogazione: 3DCRT, IMRT, VMAT; Modalità di imaging: (IGRT) 2D, 3D e 4D ELEKTA XVI
- ELEKTA  Precise Treatmen System: Tecniche di erogazione: 3DCRT, IMRT Statica; Modalità di imaging: (IGRT) 2D
- ELEKTA  Precise Treatmen System: Tecniche di erogazione: 3DCRT; Modalità di imaging: (IGRT) 2D
La Radioterapia Oncologica è dotata inoltre di un apparecchio mobile per Radioterapia intraoperatoria (IORT) (Sistema Intrabeam) dedicata al trattamento delle neoplasie della mammella in singola seduta durante l'intervento chirurgico in collaborazione con l’U.O. Breast Unit e U.O. di Fisica Sanitaria
In dotazione all’U.O.  c’è anche un irradiatore per emoderivati:  tale apparecchiature garantisce l’irradiazione di emoderivati su richiesta del locale SIT.
 
Centri formalmente istituiti
 
Sottolineatura dei punti di eccellenza
 
Articolazione dell'Unita' Operativa
 
Radioterapia Esterna con due Unità Semplici (Radioterapia Esterna ad alta concentrazione di dose, Radioterapia Oncoematologica).
I trattamenti sono erogati mediante l'impigo di una unità TCT, tre LINAC (due LINAC con tre energie di fotoni -4,6,10 MV- e quattro energie di elettroni, ed 1 LINAC BEAM MODULATOR con tre energie di fotoni -6,10,15 MV- e quattro energie di elettroni)
4 Ambulatori utilizzati per le visite di controllo e per le I° visite
Una TC dedicata
Un Simulatore con possibilità di ricostruzione TC
Un locale con Treatment Planning System
Un laboratorio
Sezione di Brachiterapia (con una sala operatoria e tre stanze di degenza dedicate )
 
Attivita' scientifica di particolare rilievo
 
Ricerche sanitarie in corso

Prestazioni erogate

Prestazioni
Accedi alla lista delle prestazioni
 

DESCRIZIONE ATTIVITÀ E PRESTAZIONI EROGATE

 
Presso la Radioterapia Oncologica dell’Ospedale dell’Angelo si effettuano:
  • Visite diagnostiche e propedeutiche al trattamento radiante (1a Valutazione)
Con la richiesta motivata del proprio medico curante, i pazienti possono prenotare l’appuntamento per la prima valutazione. La prenotazione della visita può essere effettuata di persona allo sportello della UOC di Radioterapia Oncologica oppure telefonando alla segreteria o inviando un fax.
E’ aperto un canale preferenziale e diretto fra gli specialisti intra ed extra-ospedalieri (Oncologi, Urologi, Chirurghi Oncologi, …) con il medico Oncologo Radioterapista referente per la patologia, al fine di discutere e programmare la valutazione del caso clinico. Gli specialisti, a seguito di un contatto telefonico con i medici della UOC RT o con la richiesta motivata, inviano i pazienti per la valutazione radioterapica, anche in questo caso la prenotazione della prima valutazione può essere effettuata di persona allo sportello della UOC di Radioterapia Oncologica oppure telefonando alla segreteria o inviando un fax.
Per i casi clinici discussi nel corso dei meeting dei “Comitati di Patologia”, la prenotazione per la prima visita radioterapica, viene pianificata al momento della discussione del caso.
 
  • visite in corso di radioterapia
  • visite di controllo post trattamento (follow up)
La prenotazione per le visite di FUP viene effettuata attraverso il Centro Unico Prenotazioni (CUP) direttamente dal paziente.
  • consulenze specialistiche radioterapiche/oncologiche
  • sedute ambulatoriali di radioterapia esterna per tutte le forme neoplastiche in cui vi sia un'indicazione al trattamento radiante.
La Radioterapia Oncologica dell'Ospedale dell’Angelo effettua trattamenti conformazionali  (3D-CRT) e ad intensità modulata e volumetrica ( tecniche IMRT/VMAT), radioterapia di precisione in poche frazioni e a dosi ablative (tecnica SBRT) grazie alla presenza di un LINAC Synergy S dotato di “Cone Beam CT” per IGRT.
 
Vengono inoltre eseguiti trattamenti mediante l’impiego di
-Radioterapia ipofrazionata della Mammella in 16 sedute (rispetto alle 25-30 sedute del trattamento convenzionale).
-Radioterapia Stereotassica Ablativa polmonare in 3-8 sedute per tumori primitivi in stadio precoce e in pazienti oligometastatici
Il trattamento radiante viene erogato prevalentemente in regime ambulatoriale e in base alla sede, allo stadio di malattia ed allo status del paziente può essere effettuato con:
- una singola seduta
- poche sedute (Ipofrazionamento)
- alcune settimane di trattamento (trattamento con frazionamento convenzionale o ipofrazionato moderato)
Sono attivi comitati multidisciplinari in cui unitamente a specialisti di altre UU. OO  vengono valutati, discussi e definiti percorsi diagnostico-terapeutici per casi clinici relativi a patologia oncologica  Ginecologica, Pneumologica, Gastro-Intestinale, Otorinolaringoiatrica, Urologica e Mammaria.
Con cadenza quindicinale è attivo via Videoconferenza un comitato Breast Unit  che coinvolge le strutture senologiche degli Ospedali di Dolo, Mirano e Chioggia.
E’ attivo anche un comitato Uro–Oncologico , via Videoconferenza e su richiesta, coinvolgente l’omologo  comitato dell’Ospedale di Dolo   
Sono garantite consulenze a cadenza settimanale con l’Ospedale di San Donà (AULSS 4), a cadenza quindicinale con l’Ospedale di Portogruaro (AULSS 4) e a cadenza quindicinale con il Distretto Sanitario-Ospedale di Chioggia (AULSS 3)
 
Percorso del paziente sottoposto a radioterapia
 
Prima Visita
Consiste nell'inquadramento clinico del paziente (condizioni generali, malattie associate) e della malattia (tipo istologico, stadio, storia naturale) mediante visita medica ed esame della documentazione diagnostico-strumentale. Nel corso della prima visita viene stabilito l'eventuale trattamento consigliato al paziente.
 
Impostazione terapeutica
Scelta della radioterapia esclusiva o in associazione a chirurgia e/o chemioterapia. Studio del frazionamento radiante più indicato per il singolo caso.
 
Eventuale allestimento di sistemi di contenzione e immobilizzazione
Tali sistemi (es. maschere, ecc) consentono la corretta ripetibilità del trattamento (ad es. nei tumori dell'encefalo, della testa e collo, degli arti).
 
Centramento
E' una procedura che consiste nell'individuazione delle sedi anatomiche e dei volumi corporei da irradiare. Per questa procedura vengono utilizzati il Simulatore oppure la TAC-Simulatore.
 
Piano di cura computerizzato
Il Fisico Medico prepara, su elaboratori elettronici dedicati, il calcolo relativo alla distribuzione tridimensionale della dose da erogare al paziente e ottimizza le modalità del trattamento.
 
Trattamento radioterapico (ciclo)
Il trattamento radioterapico consiste nell'erogazione mediante Acceleratore Lineare, di radiazioni (fotoni, elettroni). Il trattamento radioterapico si svolge in cicli (un ciclo di trattamento implica un numero variabile di sedute).
 
Verifica in corso di trattamento radioterapico
Consiste in una verifica mediante controlli (Utilizzando Simulatore, TAC-Simulatore o Acceleratore) sul paziente da parte del medico e del TSRM del piano di cura programmato (es. controllo delle schermature di organi critici).
 
Altri trattamenti / prestazioni
Durante un trattamento radioterapico (ciclo) possono rendersi necessari altri trattamenti e/o prestazioni quali: trattamento chemioterapico, terapie di supporto, medicazioni topiche e prelievi emato-chimici.
 
Visite intermedie e di follow-up
Le visite intermedie consistono in una visita medica eseguita in corso di trattamento radioterapico per valutare la situazione clinica del paziente. Le visite di follow-up vengono eseguite periodicamente dopo il termine del trattamento radioterapico per valutare la situazione clinica del paziente nel tempo.
 

Ricovero

Ricovero
 
Ricovero ordinario programmato,
Ricovero diurno (Day-surgery, day-hospital)
 
Modalita' di ingresso
 
Valutazione durante la I° Visita radioterapica
 
Trattamento in corsia
 
Camere a due letti con servizio annesso
 
Servizi osp. non sanitari
 
Televisione in camera
 
Come arrivare all'Unita' Operativa - Note
 

Links utili

http://www.radioterapiaitalia.it/ A.I.R.O. (Associazione Italiana Radioterapia Oncologica)
Ultimo aggiornamento: 6-6-2017
Condividi questa pagina:
 
Ricerca nel sito