I cookie ci aiutano a migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando ad utilizzare il sito internet fornite il vostro consenso al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Accetto Info

Elettrofisiologia ed Elettrostimolazione

 

Equipe sanitaria

Direttore Unita' Operativa Semplice Dipartimentale


THEMISTOCLAKIS SAKIS

Tel: 041 9657203
sakis.themistoclakis@aulss3.veneto.it

Segreteria U.O.: ORBOLATO SUSANNA
Tel. 041 9657201; Fax 041 9657235
ocme.elettrofisiologia@aulss3.veneto.it

Segreteria Ambulatori/Degenza:
DABALA' CRISTINA - RADO MONICA
Tel. 041 9657206; 041 9657237 Fax 041 9657221

Orario telefonico per il Pubblico: dalle 10.00 alle12.00 - Orario Front Office: dalle 10.00 alle 12.00
Dirigenti Sanitari
CHINA PAOLO paolo. china@aulss3.veneto.it    
CORRADO ANDREA andrea.corrado@aulss3.veneto.it    
GASPARINI GIANNI gianni.gasparini@aulss3.veneto.it    
MARRAS ELENA elena.marras@aulss3.veneto.it    
 
Coordinatori Infermieristici
Camputaro Lucia 0419657208 Reparto di degenza ordinaria  
Cappellesso Luciano 0419657204 Ambulatori  
Grasso Cecilia 0419657231 Laboratori di Elettrofisiologia  
Montecchio Fabiola 0419656073 Day Surgery  
 

Attivita' dell'Unita' Operativa


Attivita' svolta (descrizione)
L’UOSD di Elettrofisiologia ed Elettrostimolazione ha come missione la cura dei pazienti affetti da aritmie cardiache (tachiaritmie o bradiaritmie) e di pazienti con scompenso cardiaco refrattario necessitanti di terapia di resincronizzazione cardiaca. L'attività svolta nell'UO è di elevato standard qualitativo grazie a personale sanitario altamente qualificato ed all’utilizzo della tecnologia più avanzata.

Centri formalmente istituiti

Centro per la diagnosi e cura della fibrillazione atriale

Ad esso afferiscono pazienti affetti da fibrillazione atriale per i trattamenti più avanzati della stessa. Inoltre in tale centro sono seguiti con follow up medici ed infermieristici i pazienti sottoposti ad ablazione transcatetere di tale aritmia.Centro per monitoraggio remoto dei dispositivi impiantati: In esso vengono controllati da personale specializzato a distanza pazienti sottoposti ad impianto di pacemaker o di defibrillatori dotati di monitoraggio remoto senza la necessità di accedere in ospedale. Sono inoltre monitorati in remoto anche i pazienti sottoposti ad impianto di loop recorder per il monitoraggio di tachi o bradiartimie.


Sottolineatura dei punti di eccellenza
L’elettrofisiologia di Mestre è stata storicamente un punto di eccellenza nel trattamento delle aritmie cardiache e nel solco di questa tradizione l’UOSD di Elettrofisiologia ed Elettrostimolazione continua ad essere fortemente impegnata in questo ambito in particolare nel trattamento ablativo della fibrillazione atriale per la quale è riconosciuta come Centro di Eccellenza a livello nazionale e internazionale.Nel 1989 è stato eseguito il primo impianto in Italia di un defibrillatore per via venosa. Nel 1990 è stato il primo Centro in Italia ad eseguire un’ ablazione transcatetere con radiofrequenza di una via anomala. Nel 2002 è stato il primo centro italiano ad utilizzare la tecnica di ablazione transcatetere della fibrillazione atriale guidata dall’ecocardiografia intracardiaca ed è diventato per tale tecnica centro di treaning europeo. Nel 2004 è stato il primo centro mondiale ad utilizzare nell’uomo cateteri ablatori laser a guida endoscopica per l’ablazione transcatetere della fibrillazione atriale.Da anni collabora attivamente con diversi centri di riferimento europei e nord americani.  Dal 2009 ha un protocollo d’intesa per la ricerca, l’insegnamento e la formazione nel campo del trattamento ablativo delle aritmie con il Texas Cardiac Arrhythmias Institute di Austin, Texas, USA diretto dal Dr. Andrea Natale.L’UOSD è all’avanguardia nella tecnologia utilizzata sia per le procedure di ablazione transcatetetere che per gli impianti di pacemaker e defibrillatori inclusi gli ultimi pacemaker “leadless” (senza fili) impiantati direttamente in ventricolo destro.  Nell’ambito dell’elettrostimolazione ha fortemente puntato alla gestione di tali dispositivi con monitoraggio remoto limitando significativamente la necessità di accesso dei pazienti in ospedale per il controllo del pacemaker o degli ICD.  Essa rappresenta inoltre un punto di riferimento interaziendale per quanto l'attività di estrazione di cateteri da Pacemaker e da Defibrillatore cronicamente impiantati che esegue, in collaborazione con l’UOC di Cardiochirurgia, con l'ausilio delle più moderne tecnologie inclusa la tecnologia Laser.


Articolazione dell'Unita' Operativa

L’UOSD di Elettrofisiologia ed Elettrostimolazione è parte del Dipartimento Cardio-Toraco- Vascolare dell’AULSS 3 Serenissima diretto dal Dr. Vittorio Dorrucci.Alla UOSD di Elettrofisiologia ed Elettrostimolazione afferiscono:

Posti letto in regime di ricovero ordinario: n. 4
Inf. Coordinatrice: Camputaro Lucia.
In tali letti vengono ricoverati pazienti che necessitano di un ricovero programmato per indagini diagnostiche, valutazioni prognostiche e trattamenti specialistici nell’ambito delle aritmie cardiache. I pazienti che necessitano di un ricovero urgente per patologie aritmiche sono ricoverati nei letti di degenza della UOC di Cardiologia o di altre UO e gestiti per le procedure di aritmologia interventistica dalla UOSD di  Elettrofisiologia ed Elettrostimolazione.

Posti letto in regime di ricovero diurno (Day Surgery): n. 3
Inf. Coordinatrice: Fabiola Montecchio
Le prestazioni erogate in regime di ricovero diurno afferiscono al Day-Surgery centralizzato. In tali posti letto vengono ricoverati pazienti con aritmie cardiache che necessitano di indagini diagnostiche, valutazioni prognostiche e trattamenti che possono essere affrontati in regime di ricovero diurno quali: cardioversioni elettriche esterne, sostituzioni di pacemaker/defibrillatori impiantabili, studi elettrofisiologici transesofagei e test provocativi farmacologici.

Ambulatori specialistici: n. 4
Inf. Coordinatore: Cappellesso Luciano
Ambulatorio Aritmie e Centro per la gestione dei pazienti con Fibrillazione Atriale.
Si esegue l’inquadramento diagnostico e terapeutico di pazienti con aritmie cardiache ipercinetiche quali tachicardie parossistiche sopraventricolari, fibrillazione atriale, flutter atriale e tachicardie ventricolari. Viene inoltre eseguito il follow-up di pazienti sottoposti a procedure di ablazione della fibrillazione atriale.
Ambulatorio per il controllo dei pazienti trattati con impianto di Pacemaker, defibrillatori impiantabili (ICD) e con terapia di resincronizzazione cardiaca (CRT).
Si esegue il controllo elettronico di pacemaker, di ICD, di pazienti trattati con CRT e la gestione delle eventuali complicanze insorte nel post-ricovero in pazienti portatori dei suddetti dispositivi. Numerosi pazienti in tale ambulatorio sono seguiti con controllo remoto secondo cui si esegue un controllo periodico a distanza del dispositivo impiantato ed un controllo giornaliero a distanza degli allarmi segnalati dallo stesso.
Centro per lo studio della sincope e Ambulatorio per l’esecuzione di Head-up Tilting test.
Si esegue l’inquadramento diagnostico-terapeutico della sincopi e l’esecuzione dei test per la valutazione di sincopi da riflesso vasovagale e dei disturbi disautonomici.
Ambulatorio di Telecardiologia  ed ECG dinamico secondo Holter.
Si esegue la ricerca non invasiva di disturbi del ritmo cardiaco attraverso l’applicazione di un ECG dinamico secondo Holter o, qualora risulti necessario un monitoraggio ECG più intensivo e prolungato, di loop recorder esterni o impiantabili.

Sale di Elettrofisiologia ed Elettrostimolazione: n. 2
Inf. Coordinatrice: Grasso Cecilia
In tali sale si eseguono:
  • Ablazione transcatetere con radiofrequenza o crioablazione di tutte le aritmie cardiache ipercinetiche: fibrillazione atriale, flutter atriale, tachicardia atriale, tachicardia giunzionale, tachicardia da rientro atrio-ventricolare, tachicardia ventricolare (approccio endo ed epicardico), della giunzione atrioventricolare e dei battiti prematuri ventricolari.
  • Studi elettrofisiologici endocavitari e studi elettrofisiologici transesofagei per la valutazione diagnostica e prognostica delle aritmie cardiache iper o ipocinetiche.
  • Impianto di pacemaker (PM) per il trattamento di aritmie ipocinetiche.
  • Impianto di defibrillatore(ICD)per la prevenzione della morte improvvisa.
  • Impianto PM/ICD biventricolare per la terapia di resincronizzazione cardiaca nei pazienti affetti da insufficienza cardiaca.
  • Impianto/espianto di loop recorder per la diagnosi aritmie cardiache
  • Sostituzione del solo generatore di PM/ICD/CRT
La UOSD di Elettrofisiologia ed Elettrostimolazione esegue inoltre procedure di estrazione degli elettrodi da PM/ICD, impiantati cronicamente, per decubito o infezione, rottura, trombosi ecc. Tali procedure se ad elevato rischio vengono eseguite direttamente nella sala operatoria della cardiochirurgia con stand-by cardiochirurgico.
 


Attivita' scientifica di particolare rilievo

L’UOSD di Elettrofisiologia ed Elettrostimolazione nel corso degli anni ha sviluppato la ricerca clinica nell’ambito dell’elettrofisiologia e dell’elettrostimolazione cardiaca, l’aggiornamento continuo, l’organizzazione di eventi culturali e scientifici e la partecipazione ad attività nell’ambito di associazioni professionali in modo da garantire i più elevati standard assistenziali.I medici ad essa afferenti hanno partecipato a numerosi gruppi di studio nazionali ed internazionali producendo documenti di consenso e linee guida oltre che numerose pubblicazioni su riviste scientifiche nazionali ed internazionali (www.pubmed.org) e libri di testo. Sono membri di società scientifiche nazionali (Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri, Associazione Nazionale di Aritmologia e Cardiostimolazione) ed internazionali (European Society of Cardiology, European Heart Rhythm Association), rivestendo anche incarichi Direttivi, o in “Task Force”. L’UOSD di Elettrofisiologia ed Elettrostimolazione organizza ogni due anni in collaborazione con il Texas Cardiac Arrhythmias Institute  di Austin, Texas, un Congresso Internazionale “Venice Arrhythmias” (www.venicearrhythmias.org) sotto l’egida e il patrocinio delle principali Società Scientifiche Internazionali. Il meeting, la cui prima edizione ebbe luogo nel 1989, è uno dei maggiori eventi internazionali in campo aritmologico con una Faculty di circa 300 esperti scelti tra i maggiori leaders mondiali a cui nell’ultima edizione hanno partecipato circa 1300 colleghi provenienti da oltre 60 paesi del mondo.Nel corso dell’ultimo anno la UOSD di Elettrofisiologia ed Elettrostimolazione ha pubblicato i seguenti articoli su riviste scientifiche internazionali:
  • Themistoclakis S, China P. Early recurrences of atrial tachyarrhythmias after ablation of atrial fibrillation: How long do we have to be blind? J Am Coll Cardiol EP. 2017; in press.
  • Casu G, Gulizia MM, Molon G, Mazzone P, Audo A, Casolo G, Di Lorenzo E, Portoghese M, Pristipino C, Ricci RP, Themistoclakis S, Padeletti L, Tondo C, Berti S, Oreglia JA, Gerosa G, Zanobini M, Ussia GP, Musumeci G, Romeo F, Di Bartolomeo R. ANMCO/AIAC/SICI-GISE/SIC/SICCH Consensus Document: percutaneous occlusion of the left atrial appendage in non-valvular atrial fibrillation patients: indications, patient selection, staff skills, organization, and training. Eur Heart J 2017;19(Suppl D):D333-D353.
  • Deambrosis P, Bettiol A, Bolcato J, Pirolo R, Franchin G, Themistoclakis S, Pellizzari M, Chinellato A, Giusti P. Real-practice thromboprophylaxis in atrial fibrillation. Acta Pharm. 2017;67:227-236.
  • Freedman B, Camm J, Calkins H, Healey J, Rosenqvist M, Wang J, Albert C, Anderson C, Antoniou S, Benjamin EJ, Boriani G, Brachmann J, Brandes A, Chao T, Conen D, Engdahl J, Fauchier L, Fitzmaurice D, Friberg L, Gersh B, Gladstone D, Glotzer T, Gwynne K, Hankey GJ, Harbison J, Hillis G, Hills MT, Kamel H, Kirchhof P, Kowey P, Krieger D, Lee V, Levin LA, Lip GYH, Lobban T, Lowres N, Mairesse G, Martinez C, Neubeck L, Orchard J, Piccini J, Poppe K, Potpara T, Puererfellner H, Rienstra M, Sandhu R, Schnabel R, Siu C, Steinhubl S, Svendsen JH, Svennberg M, Themistoclakis S,  Tieleman R, Turakhia M, Tveit A, Uittenbogaart S, Van Gelder I, Verma A, Wachter R, Yan B. Screening for atrial fibrillation: a report of the AF-SCREEN International Collaboration. Circulation. 2017;135:1851-1867
  • Anselmino M, Garberoglio L, Gili S, Bertaglia E, Stabile G, Marazzi R, Themistoclakis S, Solimene F, Frea S, Grosso Marra W, Morello M, Scaglione M, De Ponti R, Gaita F. Left atrial appendage thrombi relate to easily accessible clinical parameters in patients undergoing atrial fibrillation transcatheter ablation: A multicenter study. Int J Cardiol. 2017;241:218-222.
  • Katritsis DG, Boriani G, Cosio FG, Hindricks G, Jais P, Josephson ME, Keegan R, Kim YH, Knight BP, Kuck KH, Lane DA, Lip GY, Malmborg H, Oral H, Pappone C, Themistoclakis S, Wood KA, Blomström-Lundqvist C. European Heart Rhythm Association (EHRA) consensus document on the management of supraventricular arrhythmias, endorsed by Heart Rhythm Society (HRS), Asia-Pacific Heart Rhythm Society (APHRS), and Sociedad Latinoamericana de Estimulación Cardiaca y Electrofisiologia (SOLAECE). Eur Heart J. 2016 Nov 17. pii: ehw455. [Epub ahead of print]
  • Gökoğlan Y, Mohanty S, Gianni C, Santangeli P, Trivedi C, Güneş MF, Bai R, Al-Ahmad A, Gallinghouse GJ, Horton R, Hranitzky PM, Sanchez JE, Beheiry S, Hongo R, Lakkireddy D, Reddy M, Schweikert RA, Dello Russo A, Casella M, Tondo C, Burkhardt JD, Themistoclakis S, Di Biase L, Natale A. Scar Homogenization Versus Limited-Substrate Ablation in Patients With Nonischemic Cardiomyopathy and Ventricular Tachycardia. J Am Coll Cardiol. 2016;68:1990-1998.
  • Di Biase L, Burkhardt JD, Mohanty P, Mohanty S, Sanchez JE, Trivedi C, Güneş M, Gökoğlan Y, Gianni C, Horton RP, Themistoclakis S, Gallinghouse GJ, Bailey S, Zagrodzky JD, Hongo RH, Beheiry S, Santangeli P, Casella M, Dello Russo A, Al-Ahmad A, Hranitzky P, Lakkireddy D, Tondo C, Natale A. Left Atrial Appendage Isolation in Patients With Longstanding Persistent AF Undergoing Catheter Ablation: BELIEF Trial. J Am Coll Cardiol. 2016;68:1929-1940.
  • Di Biase L, Mohanty P, Mohanty S, Santangeli P, Trivedi C, Lakkireddy D, Reddy M, Jais P, Themistoclakis S, Dello Russo A, Casella M, Pelargonio G, Narducci ML, Schweikert R, Neuzil P, Sanchez J, Horton R, Beheiry S, Hongo R, Hao S, Rossillo A, Forleo G, Tondo C, Burkhardt JD, Haissaguerre M, Natale A. Ablation Versus Amiodarone for Treatment of Persistent Atrial Fibrillation in Patients With Congestive Heart Failure and an Implanted Device: Results From the AATAC Multicenter Randomized Trial. Circulation. 2016;133:1637-44.
 


Ricerche sanitarie in corso

L'UOSD di Elettrofisiologia ed Elettrostimolazione è sempre stata coinvolta in numerose ricerche scientifiche in ambito aritmologico collaborando con i principali centri aritmologici internazionali a numerosi studi multicentrici.Attualmente sta partecipando ai seguenti studi multicentrici:
  • Studio multicentrico internazionale OAT ”Safety of Oral Anticoagulation Therapy withdrawal after successful PV antrum Isolation in patients with AF and associated high risk factors for embolic events” di cui è tra i Centri promotori.
  • Studio multicentrico internazionale EAST “Early treatment of Atrial fibrillation for Stroke Prevention Trial” di cui è il Centro Coordinatore Nazionale.
  • Studio multicentrico internazionale AXAFA “Anticoagulation using the direct factor Xa inhibitor apixaban during Atrial Fibrillation catheter Ablation: Comparison to vitamin K antagonist therapy” di cui Centro Coordinatore Nazionale.
  • Studio multicentrico internazionale ZODIAC “PV reconnection after PVAI at different power settings and adenosine provocation”.
  • Studio multicentrico internazionale TANTRA “PVAI plus isolation of CFAEs and non-PV triggers ensure long-term recurrence-free survival in non-paroxysmal atrial fibrillation”.
  • Studio Multicentrico OPtimal pacing SITE  (OPSITE 2) “Optimization of coronary sinus lead placement targeted to the longest Right-to-Left Delay” 
  • Studio multicentrico internazionale ELIMINATE AF: Evaluation of edoxaban compared with VKA in subject undergoing catheter ablation of non-valvular atrial fibrillation.
  • Studio clinic multicentrico internazionale ADMIRE-ICD: AdreView Miocardial Imaging for risk evaluation- A multicenter trial to guide ICD implantation in NYHA class II and III heart failure with 30%< LVEF< 35%.
Ha inoltre recentemente concluso i seguenti studi:
  • Studio multicentrico internazionale RE-CIRCUIT “Randomised Evaluation of dabigatran etexilate Compared to warfarIn in pulmonaRy vein ablation: assessment of an uninterrupted periproCedUral antIcoagulation sTrategy” di cui era il Centro Coordinatore Nazionale.
  • Studio multicentrico internazionale ENSURE in AF “Edoxaban vs. Warfarin in Subjects Undergoing Cardioversion of Atrial Fibrillation” di cui era il Centro Coordinatore Nazionale.
  • Studio multicentrico internazionale AEGEAN “Assessment of an Education and Guidance programme for Eliquis Adherence in Non-valvular atrial fibrillation”
  • Registro multicentrico internazionale EnSite Precision.
 

 

Prestazioni erogate

Prestazioni erogate ambulatorialmente:

  1. Visita aritmologica con ECG per aritmie, sincope o terapia di resincronizzazione cardiaca
  2. ECG dinamico secondo Holter
  3. Monitoraggio ECG con loop recorder esterno
  4. Controllo pacemaker
  5. Controllo defibrillatore impiantabile
  6. Controllo loop recorder impiantabile
  7. Head up Tilting test

Prestazioni erogate in regime di ricovero diurno:

  1. Cardioversioni elettriche
  2. Studio elettrofisiologico transesofageo
  3. Test provocativi farmacologici
  4. Impianto/espianto di loop recorder impiantabile
  5. Sostituzione di pacemaker
  6. Sostituzione di defibrillatore impiantabile

Prestazioni erogate in regime di ricovero ordinario:

1. Ablazione transcatetere con radiofrequenza o crioablazione di:
  • Fibrillazione atriale
  • Flutter atriale
  • Giunzione atrio-ventricolare
  • Tachicardia atriale
  • Tachicardia da rientro atrio-ventricolare
  • Tachicardia giunzionale
  • Tachicardia ventricolare
  • Battiti prematuri ventricolari
2. Studio Elettrofisiologico endocavitario

3. Impianto di pacemaker
  • Monocamerali
  • Bicamerali
  • Biventricolari
  • Leadless
4. Impianto di defibrillatore
  • Monocamerali
  • Bicamerali
  • Biventricolari
5. Estrazioni di cateteri cronicamente impiantati.


Ricovero

Nell'UOSD di Elettrofisiologia ed Elettrostimolazione l'attività di ricovero si articola in degenza ordinaria e degenza in regime di ricovero diurno (DH/DS).


Modalita' di ingresso

Ricovero urgente in degenza ordinaria:
I pazienti che necessitano di ricovero urgente per patologie aritmiche vengono ricoverati nei posti letto della UOSD di Elettrofisiologia ed Elettrostimolazione, dell’U.O. di Cardiologia o di altre U.O. del Presidio Ospedaliero ed eseguono presso la nostra UOSD le procedure diagnostico-terapeutiche di pertinenza aritmologica necessarie.

Ricovero programmato in degenza ordinaria:
I pazienti con patologie aritmiche vengono inviati dai medici delle U.O. di Cardiologia del Dipartimento dopo visita specialistica richiesta dal medico di medicina generale, da altri specialisti del territorio, da medici di altre U.O. del presidio ospedaliero o di altri presidi ospedalieri per valutazioni diagnostico- prognostica e per eseguire interventi terapeutici in elezione per cui vengono inseriti in lista d’attesa a seconda della priorità, dal personale infermieristico dedicato dell’ Ambulatorio prericovero del Dipartimento.

Ricovero in regime di ricovero diurno (DH/DS):
I pazienti con patologie aritmiche che necessitano di prestazioni erogabili in regime di ricovero diurno vengono inseriti in lista d’attesa dal personale infermieristico dedicato dell’Ambulatorio prericovero del Dipartimento.

Nel corso del 2016 presso la nostra UOSD sono stati eseguiti 690 ricoveri di cui il 29% proveniente da altre ULSS.


Trattamento in corsia

Nel corso del ricovero in degenza ordinaria i pazienti vengono seguiti dal Personale Medico afferente alla UOSD e da personale infermieristico ed ausiliario in comune con la UOSD di Emodinamica Aziendale o la UOC di Cardiologia. I pazienti sono ospitati in stanze con 1 o 2  letti e dotate tutte di servizi igienici.
Le informazioni di carattere medico relative ai degenti vengono date ai familiari dal lunedì al venerdì dalle ore 13:30 alle ore 14:30 ed in qualsiasi altro momento ritenuto necessario dai sanitari in base alla gravità della patologia. L'orario di visita ai degenti è consentito tutti i giorni dalle ore 15 alle ore 20 e nei giorni festivi anche dalle ore 10 alle 11(due familiari per paziente, a turno).

Il ricovero in regime diurno (DH/DS) prevede uno o più accessi e vengono eseguite comunemente procedure che non richiedono il pernottamento in ospedale. L'orario di apertura del ricovero diurno è dalle ore 7 alle ore 19, dal lunedì al venerdì. Nel corso del ricovero in Day Surgery i pazienti sono seguiti da Medici della UOSD e da personale infermieristico assegnato al Day Surgery. I pazienti sono ospitati in stanze con 3 letti o con poltrone, se non è necessaria la degenza a letto, e dotate tutte di servizi igienici.

All’atto della dimissione il medico della UOSD formula la diagnosi che verrà riportata nella lettera di dimissione, prescrive il trattamento da proseguire e, se necessario, dà ulteriori indicazioni sul percorso diagnostico-terapeutico post-ricovero. Nel caso di controlli clinici, strumentali e di laboratorio programmati entro i 30 giorni dalla dimissione, la loro presa visione e relativa decisione diagnostico-terapeutica sarà cura del medico responsabile della dimissione del paziente.
Per i pazienti sottoposti ad alcuni tipi di procedure sono previsti dei controlli di follow-up con visita presso gli ambulatori specialistici della UOSD di Elettrofisiologia/Elettrostimolazione ed esecuzione di esami strumentali che vengono programmati all’atto della dimissione.
 
Trattamento in corsia

Le stanze di degenza sono dotate di televisore con cuffie per ogni degente, di armadietti in cui riporre gli oggetti personali.Il menù dei pasti sono ordinati dal paziente e giungono in vassoi preconfezionati direttamente dalle cucine dell'Ospedale e quindi distribuiti dal personale addetto.

 

Come arrivare


Come arrivare all'Unita' Operativa - Note

L’UOSD di Elettrofisiologia ed Elettrostimolazione si trova nel lato sud dell’Ospedale dell’Angelo dell’Azienda ULSS 3 Serenissima, si articola su più piani è raggiungibile dagli accessi A (Bleu) e C (Giallo).

Piano 2
  • Accesso A (Bleu): degenza ordinaria(DO)
  • Accesso C (Giallo): Servizio ambulatoriale
Piano -1
  • Accesso A (Bleu): Sale di Elettrofisiologia/Elettrostimolazione
  • Accesso A (Bleu): Day Surgery

Links utili

Ultimo aggiornamento: 19-10-2017
Condividi questa pagina:
 
Ricerca nel sito