I cookie ci aiutano a migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando ad utilizzare il sito internet fornite il vostro consenso al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Accetto Info
> > > > > Sevizio di Continuità Assistenziale (ex Guardia Medica)

Continuità Assistenziale (ex Guardia Medica)

Il servizio di Continuità Assistenziale (ex Guardia Medica) garantisce il proseguimento dell’assistenza del Medico di Famiglia e del Pediatra di Libera Scelta (PLS) nelle ore notturne, prefestive e festive per assicurare le prestazioni sanitarie non differibili che richiedano il consulto o l’intervento di un medico.
Sulla base degli accordi Nazionali e Regionali vigenti, le prestazioni sono assicurate gratuitamente solo agli assistiti del Servizio Sanitario della Regione Veneto.
 
COME RIVOLGERSI AL SERVIZIO DI CONTINUITA’ ASSISTENZIALE
Il Servizio di Continuità assistenziale può essere contattato sia telefonicamente negli orari di servizio, sia recandosi presso la sede di competenza territoriale negli orari di attività ambulatoriale.
Se contattato telefonicamente, in relazione al quadro clinico descritto dall’Utente, il Medico valuta l’intervento ritenuto da lui più appropriato:
  • Consulenza telefonica: il medico spiega all’Utente come comportarsi in relazione al quesito clinico prospettato. Il consiglio telefonico costituisce un atto medico a tutti gli effetti.
  • Visita medica nell’ambulatorio della sede di Continuità assistenziale, qualora il medico ritenga opportuno visitare il paziente che risulta trasportabile.
  • Visita domiciliare: il medico si attiva per recarsi a domicilio del paziente, qualora questo risultasse avere, dalle informazioni acquisite telefonicamente, un quadro clinico impegnativo. La valutazione delle necessità della visita domiciliare spetta comunque unicamente al Medico.
Dopo la visita ambulatoriale e/o domiciliare il paziente potrà essere
  • Rinviato o mantenuto a domicilio
  • Inviato al Pronto Soccorso per eventuali approfondimenti diagnostici e/o terapeutici urgenti
La decisione sul tipo di prestazione che verrà erogata spetta solamente al Medico di Continuità Assistenziale.
La Continuità Assistenziale non è un Pronto Soccorso: i due servizi adibiti alle Urgenze-Emergenze sono rappresentati dal 118 e dal Pronto Soccorso
 
ORARI ASSISTENZA TELEFONICA
Tutti i giorni feriali                          20.00-08.00
Giorni prefestivi                             10.00-20.00
Giorni festivi                                    8.00-20.00   
 
ORARI DI ATTIVITÀ AMBULATORIALI PRESSO LE SEDI (NOALE E DOLO)
Tutti i giorni feriali e festivi             20.00-23.00
Giorni prefestivi                             10.00-13.00
                                                      16.00-19.00
Giorni festivi                                  10.00-13.00
                                                      16.00-19.00
 
In tutte gli altri orari non si effettuano visite ambulatoriali presso le sedi.

N.B. Il Servizio di Continuità assistenziale potrà avere inizio, al di fuori di questi orari, sempre su disposizione dell’ULSS 3, quando i Medici di Famiglia o i Pediatri sono impegnati in corsi di aggiornamento obbligatori.
 
SEDI DI CONTINUITA’ ASSISTENZIALE
 
SEDE DI CONTINUITA' ASSISTENZIALE AMBITO TERRITORIALE DI COMPETENZA
DOLO
Via XXIX Aprile, 2 - 30031 Dolo (VE)
Edificio: 1 (Poliambulatori)
Tel. 041 410313
Comuni di Dolo, Mira, Pianiga, Fiesso d’Artico, Stra, Camponogara, Fossò, Vigonovo, Campagna Lupia, Campolongo Maggiore.
NOALE
Presso Ospedale
Largo San Giorgio, 3 - 30033 Noale (VE) 
Tel. 041 442828
Comuni di Noale, Mirano, Spinea, Santa Maria di Sala, Martellago, Salzano, Scorzè.
 
COSA PUO’ FARE IL MEDICO DI CONTINUITA’ ASSISTENZIALE
 
  • Le prestazioni sanitarie non differibili (ovvero i problemi che richiedono l’intervento  del medico e non possono essere rinviati fino all’apertura dell’ambulatorio del proprio Medico di Medicina Generale o Pediatra)
    N.B La non differibilità  è cosa diversa dall’urgenza/emergenza la cui gestione viene assicurata dal Pronto Soccorso e dal 118
  • Certificazioni di malattia nei giorni feriali per lavoratori turnisti
  • Certificati di malattia, nei giorni prefestivi e festivi, per un massimo di 3 giorni e a partire dal giorno di effettiva constatazione dello stato di malattia
  • Prescrizione di farmaci su ricettario regionale che abbiano il carattere della non differibilità
  • Constatazione di decesso
COSA NON PUO’ FARE IL MEDICO DI CONTINUITA’ ASSISTENZIALE
 
  • Prescrivere esami diagnostici, strumentali e di laboratorio, e visite specialistiche
  • Prescrivere farmaci con nota o piano terapeutico senza adeguata documentazione
  • Ripetere ricette mediche per tutti i farmaci assunti con continuità che non presentino il carattere della non differibilità
  • Rilasciare certificazioni INAIL
  • Rilascio di certificati per il rientro a scuola
  • Rilasciare certificazioni anamnestiche ed assicurative di qualsiasi tipo
  • Rilascio di certificazioni INPS a lavoratori non turnisti nei giorni feriali 
TARIFFE PER LE PRESTAZIONI DESTINATE AI NON RESIDENTI NELLA REGIONE VENETO
 
Si ricorda che il servizio è gratuito solamente per i pazienti residenti nella Regione Veneto. Per tutti gli altri le tariffe applicate, come da accordi Nazionali e Regionali vigenti, sono le seguenti:
 
VISITA DOMICILIARE 40 euro
VISITA AMBULATORIALE 25 euro
ATTI MEDICI RIPETITIVI 5 euro
 



Ultimo aggiornamento: 24-4-2019
Condividi questa pagina: